di Marco Agustoni

Kei Masuda ha preso in mano le redini di Pro Evolution Soccer solo quest'anno, ma sta già indirizzando il gioco verso nuovi livelli e si è guadagnato in pochi mesi l'affetto degli appassionati del titolo calcistico più popolare assieme a FIFA. A Milano per presentare l'edizione 2013 del gioco della Konami (in uscita il 20 settembre per PS3 e Xbox 360), il capo progetto ha parlato delle innovazioni tecniche di PES 2013 (PES Full Control, Pro Active AI e Player ID) e si è lasciato scappare qualche indiscrezione sul futuro. Ecco come è andato l'incontro con la stampa e alcuni fan di Pro Evolution Soccer.

Cos'è stato più difficile nel subentrare al precedente capo sviluppatore?
Prendere in mano un gruppo che per anni ha seguito le direttive di un'altra persona e quindi era abituato a un'altra impostazione, e fargli capire quale fosse la mia idea di Pro Evolution Soccer.

Ovvero?
Prima di tutto, PES deve essere un gioco di calcio realistico. Ma deve esserlo con comandi immediati, c'era bisogno di una semplificazione. Anche prima lo scopo era il realismo, ma era perseguito attraverso comandi troppo complicati.

Realismo significa anche maggiore controllo dell'aspetto tattico dell'intera squadra?
La direzione in cui ci stiamo muovendo è proprio quello di permettere di gestire direttamente ogni singolo aspetto della tattica di gioco. Ci stiamo lavorando anche in vista dell'anno prossimo.

Qualcuno ha notato che è stata rallentata la velocità di gioco...
Abbiamo reso la velocità di PES più simile a quella di una partita nella vita reale: il giocatore ha bisogno di un po' di tempo per pensare a cosa vuole fare.

Un'innovazione molto importante riguarda il cosiddetto Player ID: di cosa si tratta?
Il Player ID rende i più grandi campioni presenti in PES unici sotto ogni aspetto: non solo nei movimenti o nelle finte, ma anche nel loro approccio al gioco. In questo modo non si comporteranno come nessun altro giocatore. Al momento sono una cinquantina i calciatori ad esserne dotati, ma puntiamo ad ampliare il database con le prossime edizioni.

In attesa di Playstation 4 e Xbox 720, in molti si chiedono se ci saranno grosse novità per PES 2014...
Posso dire che Pro Evolution Soccer 2013 sarà l'ultimo a girare sul corrente motore di gioco. Dal prossimo i titoli funzioneranno sul nuovo Fox Engine e questo porterà grandi benefici sia che le nuove console siano già uscite, sia che si giochi ancora sulle attuali. Per questo motivo i fronti di lavoro sono davvero tanti, ma ovviamente non posso svelare di più.

Una domanda che si fanno in molti: come fate ad attribuire le abilità ai giocatori presenti in PES?

Ci affidiamo a una società specializzata nella valutazione dei calciatori per i titoli videoludici. Ma lo staff Konami è interamente composto da appassionati di calcio, quindi a nostra volta controlliamo e adattiamo le loro valutazioni.

Una nota di chiusura?

PES is back!