di Camilla Sernagiotto

Per tutti quelli che odiano le recensioni letterarie, per chiunque sia stato tentato di non leggere capolavori del calibro de Il Profumo dopo essersi sorbiti fumose e stucchevoli parole sputacchiate da critici o presunti tali, per chi ha già smesso di leggere questo articolo perché allergico alle frasi troppo lunghe e alle chiacchiere in generale, finalmente è giunta l’ora di costruire la propria personale pila di libri sul comodino seguendo i consigli più smart che ci siano.

Basta recensioni noiose che tutto fanno tranne invogliare a leggere: sono arrivate le Recensioni Facciali!
Questo è il nome del geniale blog nato dalle menti di Jacopo Arca e Ramona Cocco, due bibliofili ormai drogati di letteratura al punto da non farsi scrupoli e passare in maniera totalmente onnivora da abbuffate a base di Cormac McCarthy a spuntini leggeri con contorno di Sophie Kinsella.

Da questa loro bulimia letteraria è nato il divertentissimo progetto di recensire qualsiasi tipologia di lettura (dal romanzo al manuale, dal saggio alla Settimana Enigmistica) servendosi solo ed esclusivamente di una foto che immortali l’espressione facciale del lettore e di un aggettivo.

E se l’accostamento faccia-libro ricorda quel Facebook di Zuckerberg che è ormai diventato parte integrante della vita sociale dei più, la trovata di Jacopo e Ramona ha una marcia in più: nonostante non si tratti di un Social Network in cui interagire direttamente, Recensioni Facciali è una specie di isola felice in cui i letteratura-dipendenti possono incontrarsi quando vogliono, scambiarsi consigli, boccacce e critiche inerenti ai propri titoli del cuore senza inoltre essere scocciati con poke, richieste d’amicizia e inviti a eventi di motivazione aziendale a cui uno non andrebbe nemmeno con una pistola puntata alla tempia.

Per chi poi volesse rimanere in costante contatto con i propri simili, qui entra in gioco il Signor Zuckerberg: nonostante il buon vecchio Mark non abbia ancora recensito nessun testo, l’apporto che ha dato al blog è sicuramente enorme, visto che il gruppo su Facebook delle Recensioni Facciali sta mietendo vittime in tutto il Web…
Gli iscritti aumentano di ora in ora, il passa parola serpeggia tra gli addicted to literature e le facce diventano sempre più numerose.

A buon intenditore, poche parole: per avere un faccia a faccia con i migliori romanzi in circolazione, ci vuole una faccia tosta.
Da postare sul blog di Jacopo e Ramona alla faccia di chi crede che leggere sia da noiosi intellettualoidi.