di Federico Ercole

Il mercato dell’intrattenimento elettronico offre una vasta scelta di sparatutto in prima persona con tematiche avveniristiche o fantascientifiche. Proprio a questo genere appartengono due dei titoli più attesi dei prossimi mesi: Halo 4 e Call of Duty Black Ops 2.
A confermare che lo sparatutto in prima persona è, nel bene e nel male, la principale tendenza di quest’ultima generazione di hardware, arriva ora anche il terzo episodio di Crysis, un’altra leggendaria serie, definita da alcuni l’Avatar dei videogame.

Il trailer



New York - Crysis 3 uscirà a febbraio 2013 per PC, PS3 e XBox 360, distribuito da Electronic Arts. Si svolgerà 24 anni dopo il secondo episodio e il suo set sarà sempre New York. Le cose tuttavia sono davvero cambiate: la metropoli americana non sarà più quella che conosciamo e che abbiamo visto devastata dagli alieni Cef e dai mercenari della CELL nel prequel, ma una fitta, liquida, paludosa e ombrosa foresta pluviale.
Una gigantesca cupola costruita con la nanotecnologia cela la città agli occhi del mondo e falangi aliene e spietati agenti CELL con mire egemoniche ne occupano il suolo.

Il Profeta
- Protagonista di Crysis 3 è il Profeta, già visto nel primo e nel secondo episodio. In questo caso si tratta di Alcatraz, la cui psiche, tramite la nanotuta che indossa, è divenuta simile a quella del soldato così soprannominato che, prima di uccidersi all’inizio del secondo capitolo, gli fornisce questa incredibile corazza.
La nanotuta, abito offensivo e difensivo costruito tramite nanotecnologia e progetti alieni, determina la giocabilità di Crysis. Il fatto che ci possa rendere invisibili fa in modo che si possa scegliere un approccio più discreto e “stealth” invece che attaccare ogni nemico in scontri faccia a faccia. Spetta al giocatore decidere come agire ma, in ogni caso, le armi devastanti per ciascuna strategia sono numerose e letali.
Nuova entrata bellica di questo episodio è un arco componibile in grado di scagliare frecce silenziose e implacabili da grandi distanze.

Crytek
– Crysis 3 è stato sviluppato da Crytek, software house con sede a Francoforte, responsabile dell’invenzione del CryENGINE 3, potentissimo motore che consente una spettacolare resa grafica.
Grazie anche a questo, la giungla che è diventata New York si presenta come un luogo di grande bellezza. Solo la nostra abilità di giocatori stabilirà se in questa giungla di clorofilla e ruderi di cemento saremo le prede o i predatori.