Dopo aver doppiato grandi attori come Al Pacino, Jack Nicholson e Michael Douglas , solo per citarne qualcuno , Giancarlo Giannini si cimenta ora con una nuova sfida: quella di dare voce a un personaggio di un videogioco. L' attore ligure doppierà infatti uno dei personaggi principali di Call of Duty: Black Ops 2, il nuovo capitolo della colossale saga di Activision in uscita il prossimo 13 novembre. Per Giannini si tratta della sua prima esperienza in un videogame, qui nel ruolo del super cattivo Raul Menendez.

"I cattivi mi sono sempre piaciuti, liberano il male che abbiamo tutti dentro", ha detto l'attore incuriosito dal mondo dei videogiochi: "Oggi il cinema guarda a questi game che sono puro divertimento e fantasia sfrenata ma mi stupisco fino ad un certo punto, anche il cinema più realistico e' sempre una finzione". Gary Oldman, Sam Worthington, Ed Harris sono i colleghi illustri che hanno prestato la loro voce al gioco in passato, così come registi come George Romero e sceneggiatori come David Goyer (Batman, The Dark Knight Rises) hanno collaborato, a testimonianza della stretta relazione tra Call of Duty e il mondo di Hollywood.

I numeri del game sono impressionanti: sono 40 i milioni di giocatori unici mensili nel mondo, oltre 120 milioni sono le copie vendute nel mondo sino ad oggi di tutta la serie per un incasso globale stimato a 6 miliardi di dollari, in difetto visto che le cifre sono ferme a novembre 2011. Il primo capitolo di Black Ops è ad oggi il titolo più venduto negli Usa. Tra i vari record quelli di lancio: 650 milioni di dollari per Black Ops 1 in 5 giorni, nel novembre 2010, i 775 milioni di dollari nel 2011 per Call of duty: Modern Warfare 3 che ha battuto anche un altro record, ha raggiunto e superato il traguardo del biliardo di dollari di fatturato in 16 giorni, contro i 17 impiegati dal film Avatar per realizzare lo stesso risultato. Come dire, il videogame detta le regole del box office e sarà anche per quello che il cinema si adegua proponendo film direttamente ispirati, come Resident Evil in sala in questi giorni.

Dopo il fronte russo, la guerra nel Pacifico, l'Afghanistan, il nuovo Black Ops II mescola scenari da guerra fredda anni '80 a quelli futuri del 2025, mantenendo la specialità che lo aveva fatto notare sin dal primo capitolo della serie Call of Duty ossia l'azione in prima persona, il calarsi nei panni del soldato semplice, umile ed eroe. Stavolta il protagonista e' David Mason, figlio di Alex, impegnato in una caccia a minerali rari e strategici che sta creando attriti tra Cina e Stati Uniti: una guerra definita dalla robotica, da droni e da ambientazioni che vanno da Los Angeles allo Yemen. L'antagonista, che porterà il mondo sull'orlo della distruzione, è il super cattivo Raul Menendez a cui presta la voce proprio Giancarlo Giannini.