di Floriana Ferrando

Facebook sa ogni cosa di noi, ma come facciamo noi a scoprire tutto quello che gira su Facebook? Se il motore di ricerca del social network lascia un po’ a desiderare e Google non può attingere informazioni dalla piazza del rivale Zuckerberg, per ovviare al problema arriva Trove, l’unico in grado di svolgere una ricerca esauriente all’interno dei profili del “libro di facce”.

Chi cerca… Trove
– Ancora in fase sperimentale (è possibile richiedere l’invito alla versione beta a questo indirizzo), l’applicazione si propone come un vero e proprio motore di ricerca che però, anziché in giro per il web, scova dati e informazioni curiosando all’interno dei profili degli utenti di Facebook.
Il metodo è quello tradizionale: basta inserire una parola chiave nell’apposita barra per visualizzare in un istante i risultati - da foto a post, da video a link - sistemati lungo una linea del tempo navigabile a nostro piacimento. Non c’è dunque da stupirsi se ci si ritroverà a vagare tra vecchi aggiornamenti di stato, conversazioni con gli amici di cui neppure ci si ricordava più, foto di tempi andati e video ormai datati.
Ma Trove (così viene abbreviato il nome completo ‘YourTrove’) non si accontenta di invadere il territorio di Zuckerberg, esso punta a diventare il motore di ricerca sociale per eccellenza. Seth Blank, fondatore e CEO della startup, ha spiegato che l’azienda sta testando una versione che in futuro potrebbe appoggiarsi anche ai dati provenienti da Foursquare, Tumblr e Twitter. Intanto il team di Zuckerberg rilancia dichiarando di volere presto realizzare un motore di ricerca siglato Facebook.

La ricerca si fa social – Insomma, con Trove tutto quello che normalmente sfugge alla ricerca tradizionale, questa volta viene alla luce. Serve qualche consiglio per i costumi per il prossimo Halloween? Basta inserire la giusta parola chiave per ottenere sul monitor del Pc una miriade di foto di amici, e non solo, mascherati da zucca, strega, zombi e ogni genere di travestimento legato alla festa pagana. Per chi pensa già al Natale, invece, il nuovo motore di ricerca fornisce centinaia di contenuti tra originali frasi di auguri, idee regalo e addobbi. Attenzione, però, a non proporre quel biglietto di auguri alla stessa persona che lo ha postato sulla bacheca l’anno prima.
E ancora, se si cerca un consiglio in fatto di musica, film o libri da leggere, basta una ricerca mirata. Perfetto anche per i turisti: inserendo il nome del paese che state visitando si potranno ottenere consigli e indicazioni da chi in quella città ci è già stato.

L’unico neo riguarda, ancora una volta, la privacy online. Da adesso bisognerà fare attenzione a sparlare di qualcuno sul social network: il diretto interessato potrebbe compiere una ricerca con il suo nome su Trove, riuscendo a visualizzare anche quel post poco lusinghiero a lui riferito, prima visibile solo ai nostri amici.