di Floriana Ferrando

Se l’ultimo spot del celebre profumo Chanel N° 5 con protagonista un Brad Pitt capellone e alle prese con un monologo alquanto criptico lascia un po’ perplessi, ci pensa il popolo della Rete a dare una sferzata di entusiasmo alla campagna pubblicitaria. E così, ad appena una settimana dalla messa in onda, su YouTube si sprecano le parodie.

Insomma, questa volta non è bastato il bel viso dell’attore per fare breccia nel cuore del pubblico (fra l’altro, è la prima volta che Chanel sceglie un uomo per lo spot del suo profumo di punta): tra l’abbigliamento trasandato, lo sguardo perso nel vuoto, il tono di voce a dir poco melenso e noioso e quel discorso degno dei più celebri poeti ermetici, Pitt sembra proporsi come la vittima perfetta del prossimo tormentone virale. E le imitazioni, a dire il vero, sono senza dubbio più divertenti dell’originale.



A burlarsi dell’abbigliamento poco curato e del discorso al limite dell’incomprensibile del testimonial ci ha pensato il noto programma televisivo americano Saturday Night Live che si è divertito a realizzare un paio di video goliardici dove il bell’attore sponsorizza prima una marca di tacos, poi di profilattici per cani. E proprio alla fine dei promo il sosia di Pitt, interpretato da Taran Killam, chiede al regista se non gli sembra che abbia l’aspetto di un super barbone. Poi, confuso, chiede anche se non esiste un copione perché, dice, “ho parlato con me stesso per due ore di fila e sto iniziando a sembrare pazzo”.



Tuttavia le imitazioni migliori sono quelle amatoriali. Qualcuno si è divertito a remixare il monologo della pubblicità sulla base musicale del tormentone in salsa rap Gangnam Style. Mentre c’è chi deve aver trovato talmente penosa l’interpretazione dell’attore che al suo posto ci ha piazzato un cane



In un altro video a vestire i panni di Brad Pitt è un bagnino. Mentre un appassionato di Star Wars ha pensato che un Trooper sarebbe il testimonial perfetto per la campagna pubblicitaria. Ma pare che il militare di Guerre Stellari al celebre profumo preferisca una bella bottiglia di vodka e così la pubblicità anziché il profumo, sponsorizza il “Drunk Trooper N° 5”.
E se a rompere l’atmosfera dello spot ci pensasse una fastidiosa mosca? Ecco così che il monologo di Brad Pitt ha come sottofondo il fastidioso ronzio di un insetto, fino al fotogramma finale quando l’attore si ritrova il poco gradito ospite posato proprio sulla punta del naso. E addio pathos.



Poi c’è chi per somigliare di più a Pitt ha indossato una parrucca bionda, chi ha sperimentato un look più accattivante sistemandosi sulla testa una bandana come i veri duri, e chi i baffi e il pizzetto se li è disegnati con una matita nera. Proprio la parodia di questa ragazza è una delle più cliccate: sono già oltre 520 mila le visualizzazioni.

Infine, un utente ha dato libero sfogo alla sua vena patriottica immaginando un Brad Pitt bergamasco, con tanto di monologo in dialetto (con sottotitoli in inglese) e pecore belanti in sottofondo.