di Floriana Ferrando

Brad Pitt che fa da galoppino a un campione di sumo, Nicolas Cage che intona una dichiarazione d’amore a una slot machine e Meg Ryan che dà la caccia agli UFO. Per avere successo le campagne di marketing devono lasciare il segno, così sono sempre di più i casi in cui le star protagoniste si ritrovano a vestire i panni di personaggi che poco gli si addicono. E il risultato è esilarante. La webzine Mashable ha individuato i dieci spot più bizzarri mai visti che hanno come testimonial le celebrità di Hollywood.

Prendiamo Brad Pitt. Il tenebroso attore americano ha prestato il volto alla pubblicità di una banca giapponese. Fargli interpretare un potente uomo d’affari impegnato a investire i suoi soldi nell’istituto di credito in questione sarebbe stato troppo banale, così eccolo nel ruolo di assistente personale di un campione di sumo. Lo slogan della banca dice: “Al vostro servizio, in qualsiasi modo”, così Pitt, seduto al ristorante, si ritrova a dovere imboccare il suo capo, pulendogli addirittura la bocca con il tovagliolo. E alla fine guadagna pure una carezza di ringraziamento.



La pubblicità di una bevanda nipponica di qualche anno fa trasformava l’attore comico Ben Stiller in un cubetto di ghiaccio piazzato al centro di un campo da rugby nel bel mezzo di una partita. Mentre per pubblicizzare la Pepsi in Giappone hanno scelto come testimonial Jennifer Lopez e David Beckam impegnati in un improbabile scontro di arti marziali.

Decisamente poco riuscita, poi, la pubblicità del celebre gioco giapponese Pachinko, una via di mezzo fra un flipper e una slot machine, che immortala Nicolas Cage intento ad intonare una serenata al pianoforte dedicata proprio al gioco. Se la stessa dedica l’avesse indirizzata a una ragazza, c’è da scommettere che sarebbe stato scaricato in un batter d’occhio.



Poi c’è Meg Ryan che si lancia all’inseguimento degli Ufo con la sua automobile nuova di zecca, mentre Arnold Schwarzenegher esce (letteralmente) dalla testa di una giovane fanciulla travestita da bottiglia di una bevanda giapponese. Il risultato è piuttosto inquietante.



Esilarante, invece, lo spot di una carta di credito che ha per protagonista Leonardo Di Caprio: l’attore riesce a mettere al tappeto un malintenzionato semplicemente stappando una bottiglia di spumante e colpendo con il tappo il ladro in pieno volto.



Infine, una società telefonica stronca la reputazione di Chuck Norris e le sue leggendarie imprese: sarà pure senza macchia e senza paura, ma quando c’è da pulire un grosso pesce per cena Norris non regge e perde addirittura i sensi.