di Floriana Ferrando

Se l’ultima volta che siamo stati immortalati da una macchina fotografica abbiamo dimenticato di pronunciare la fatidica parola ‘cheese’ e il nostro viso non è risultato poi così sorridente, ora arriva una nuova applicazione ad opera della top model Tyra Banks capace di rimediare a qualsiasi scatto dal muso lungo.

L’app – La celebre diva delle passerelle all’interno del reality di successo America’s Next Top Model, di cui è produttrice, insegna alle modelle di domani a fare ‘smizing’, cioè a sorridere. Ma con gli occhi, anziché con la bocca, perché “la sensualità è nello sguardo”, come ha spiegato. Ora ha pensato di promuovere la nuova pratica anche al di fuori dei riflettori lanciando l’applicazione “Smize Yourself”, disponibile per iPhone e iPad a meno di 2 dollari.
Il funzionamento è semplice: basta caricare uno scatto e in un click i nostri occhi prenderanno la normale forma di quando sorridiamo. Il trucco sta tutto in un software di morphing capace di intervenire sull’espressione del viso dando l’impressione di sorridere con gli occhi. C’è anche la possibilità di scegliere il livello di smizing più adatto a noi, da quello appena accennato a quello più marcato che ci farà apparire con degli enormi occhi, quasi come fossimo degli alieni. Inoltre Tyra Banks seguirà il processo di smizing dell’utente passo dopo passo, motivandolo con frasi del tipo “Sei così accattivante che questa foto me la appenderei in camera”. Oppure “Bravo, sei ancora in corsa per diventare il migliore smizer del mondo!”.

È smizing-mania
– Come nella migliore tradizione social, le foto modificate con Smize YourSelf possono essere caricate direttamente su Facebook e Twitter, così online la pratica dello smizing è già diventata un tormentone e l’hashtag #smizing è sempre più diffuso. E via con scatti ultrasorridenti da fare invidia alle protagonista di America’s Next Top Model, passando per istantanee esilaranti dove il volto del protagonista, complice qualche smize di troppo, è del tutto snaturato. C’è anche chi prova a far sorridere con gli occhi il proprio gatto e il proprio amico a quattro zampe.
Se, poi, il risultato non dovesse essere soddisfacente, basta chiedere consiglio all’esperta: “Su Instagram e Twitter milioni di persone mi inviano le loro foto chiedendo: 'Sono abbastanza smizing?', 'Puoi insegnarmi a fare smizing?”, spiega la Banks, con i suoi quasi otto milioni di follower sul social che cinguetta.
Infine la top modella ai suoi fan ricorda che c’è il giusto smizing per ogni occasione: ad esempio, se stiamo modificando una foto da allegare ad un curriculum di lavoro, meglio optare per un sorriso appena accennato. A meno che non ci stiamo proponendo per una parte in un film comico, ovviamente.