di Raffaele Mastrolonardo

La stagione degli acquisti natalizi, almeno secondo il calendario dello shopping americano, è ufficialmente cominciata. Il venerdì (black friday) dopo il giorno del ringraziamento funziona infatti da pistola dello starter per la corsa ai regali da mettere sotto l'albero. Mentre il lunedì successivo (cyber monday) è considerato la data d'esordio delle compere online con il consueto corredo di offerte,  sconti e, in qualche caso, truffe e raggiri. E proprio per mettere in guardia gli utenti dai rischi virtuali arrivano, puntuali, anche gli ammonimenti degli esperti di sicurezza pronti a individuare i prodotti più a rischio di agguati digitali e sui quali è meglio avere doppia precauzione. Tra questi regali “pericolosi”, ci sono la nuova console Wii U, l'iPad Mini e pure il Kindle Fire HD.

Wii U su tutti
– I tre gadget tecnologici più attesi di Natale 2012 guidano infatti la top ten del pericolo stilata da F-Secure, azienda specializzata in software antivirus. Essendo tra gli oggetti più ricercati online dai consumatori sono infatti, secondo la società, anche quelli che i cyber-malintenzionati useranno più facilmente come esche nelle settimane che ci separano dal Natale. “Le ricerche di Google per i prodotti spesso includono link a siti 'avvelenati' o malevoli che possono infettare un computer non messo in sicurezza o uno smartphone con virus o altri malware”, si legge in un post dedicato al tema. “E più popolare è un prodotto, più facile che attragga un risultato di ricerca pericoloso”. Insomma, maggiore è la popolarità, maggiore deve essere l'attenzione. L'elenco del rischio – redatto mettendo insieme analisi di mercato, preferenze degli utenti e verificando il volume di ricerche su Google - vede quindi in testa la nuova versione della console con cui Nintendo spera di ripetere il clamoroso successo della precedente. Al secondo posto il tablet sul quale Amazon punta per insidiare Apple nel mercato dei tablet, al terzo, appunto, proprio l'iPad Mini. Tutti li vogliono, dunque occhio a dove si clicca è l'avvertimento di F-Secure.

Giochi e videogiochi – Il catalogo però non si ferma ai gadget. Tra gli oggetti consumo su cui gettarsi con circospezione ci sono anche titoli di videogiochi come Halo 4 e Call of Duty Black Ops 2 e persino i guanti per schermi touch: più tablet saranno venduti, infatti, tanto più ci sarà richiesta di accessori collegati. Quindi, attenzione. Nell'elenco, inoltre, finiscono anche gli insospettabili Furby (i bimbi li desiderano, è il ragionamento di F-Secure, e dunque i genitori sono avvertiti) e pure gli immancabili iPhone 5 e Samsung S3, vale a dire i due smartphone più all'avanguardia sul mercato: fanno gola agli utenti e d conseguenza anche ai cybercriminali.

Niente panico
- Questi avvertimenti vanno però presi con un grano di sale. La morale è che la Rete è un ottimo posto dove fare acquisti e risparmiare, ma necessita anche di un po' di circospezione (esattamente come è necessario stare attenti ai borseggiatori in una strada affollata del centro nella stagione degli acquisti natalizi). Niente panico, insomma. Anche perché i consigli suggeriti dagli esperti per mettersi al riparo da rischi sono comunque facili da seguire: effettuare ricerche direttamente sui siti dei rivenditori, installare software che rendono più sicura la navigazione, controllare sempre l'url del sito in questione prima di fare un acquisto e sincerarsi che la transazione avvenga in una pagina il cui indirizzo comincia per Https (ovvero in sicurezza). Si tratta, tutto sommato, di accorgimenti banali che dovrebbero entrare nella routine di chi fa acquisti online. Esattamente come è buon senso non mettere bene in vista il portafogli in una strada affollata.