di Federico Ercole

E’ arrivata Wii U, l’inizio di una nuova generazione videoludica e, quindi, anche di un modo nuovo di giocare. Sebbene la sua potenza grafica ricordi quella delle attuali PS3 e XBox 360, Nintendo ancora una volta dà una lezione ai suoi concorrenti, soprattutto sul fronte dell’innovazione e delle idee: qui ce ne sono davvero tante. Inoltre le potenzialità di calcolo di Wii U potrebbero offrire in futuro meraviglie della visione che vanno oltre quelle dei dispositivi Sony e Microsoft.

Non è facile parlare di una nuova console al suo lancio: i titoli sono pochi e, soprattutto, non è ancora sfruttata al meglio delle sue capacità. Ad ogni modo, l’abbiamo provata in anteprima ed ecco quali sono le prime impressioni.

Il trailer



Innovazione
- L’aspetto più nuovo di Wii U è senza dubbio il suo GamePad, un controller simile a  quelli di altre console contemporanee, ma con uno schermo touch-screen di 6,2 pollici al centro. Quando lo si prende in mano lo si trova davvero leggero, malgrado la sua grandezza, e le sue potenzialità sono molteplici. Ci insegna a guardare i videogiochi in maniera diversa, togliendo il monopolio a un’unica immagine. Ci fotografa, ci fa sentire suoni, ci fa sopravvivere in ambienti ostili o vincere in fantasiose competizioni. E’ il controller perfetto per l’era multitasking, in cui riusciamo a leggere una mail sul telefono mentre guardiamo un film o a scrivere un sms scrivendo al computer.

Nintendo Land
– Così si chiama la raccolta di minigiochi inclusa nella confezione di Wii U. Se al lancio di Wii la collezione Sport era soprattutto indirizzata ai giocatori casuali strizzando un occhio agli “hardcore gamer”, qui avviene il contrario. Invece di educazione al movimento, qui c’è un’educazione al tocco e allo sguardo. Inoltre Nintendo Land è un grande omaggio a un giocare antico che qui diventa rivoluzionario. Da soli e in compagnia di amici possiamo diventare Super Mario per farci dare la caccia in Mario Chase, Link in Zelda Battle Quest, Samus Aran in Metroid Blast.
In ognuno dei numerosi mini-giochi sfruttiamo il GamePad in maniera creativa e affascinante: lo tocchiamo, ci soffiamo, lo ruotiamo, ci disegnamo o ne utilizziamo i due stick e i pulsanti. Talvolta dobbiamo guardare solo il GamePad, talvolta la televisione, talvolta entrambi gli schermi. In alcune occasioni, e nel gioco in cooperativa, dobbiamo anche utilizzare il Wiimote della “vecchia” console.
Nintendo Land è impegnativo, a tratti straordinario.



New Super Mario Bros U - Un nuovo gioco in 2d sull’idraulico più famoso del mondo. Da vedere è splendido. Se all’inizio può sembrare l’ennesima variazione alla formula vincente della serie, si scoprono livelli disegnati con tale perizia, invenzione, profondità e originalità da farlo diventare uno dei migliori giochi della saga. Il GamePad è inutile se non nel gioco in cooperativa e conviene giocarlo con un controller classico. Ma vedere finalmente i panorami di Fungolandia in alta definizione è un’esperienza quasi commovente. Per tutti i fan dell’idraulico e per chi non ha mai saltato con lui.

Il trailer di New Super Mario Bros U - E3 Trailer




Zombi U
- Questo gioco di zombie sviluppato da Ubisoft non è un capolavoro, ma è spaventoso, difficile e pieno di geniali intuizioni ludiche. Sfruttiamo il GamePad in diverse maniere: come zaino, mirino, interfaccia da toccare, mappa. L’iterazione tra lo schermo della tv e quello più piccolo crea momenti di pura paura. Un vero “survival horror”.

Il trailer di Zombie U



Rivoluzione? - La rivoluzione di Nintendo comincia in maniera meno plateale rispetto a quella della prima Wii. Tuttavia Wii U è una console ancora più raffinata della precedente, e non solo per le sue qualità tecniche. Sono ancora pochi i giochi disponibili al lancio (e alcuni sono già usciti su altre console), ma giocare su Wii U ad Assassin’s Creed 3 è un’esperienza rivelatrice: è così comodo visualizzare la mappa sul GamePad senza interrompere l’azione, soprattutto in un gioco dove l’esplorazione è così importante.
Bisognerà attendere i prossimi mesi per capolavori annunciati come il nuovo Pikmin, Rayman Legends, Bayonetta 2 e Monster Hunter Ultimate.
Frattanto negli Stati Uniti Wii U ha già venduto 400.000 esemplari solo al lancio. Si rischia già il tutto esaurito fino al rifornimento delle scorte.