Dallo smartphone alla realtà. Dai filtri di Instagram e Flickr alle stampe di buona qualità. Polaroid tenta ancora una volta la strada del retrò. E in un mondo sempre più ossessionato dagli scatti istantanei, realizzati ad uso e consumo della condivisione su Facebook, punta invece sulla fotografia come esperienza più fisica e duratura.

Filtra, pulisci e stampa
- L'ultima novità di casa Polaroid sono infatti i Fotobar, i nuovi negozi che a breve apriranno negli Stati Uniti. Si tratta di locali 'esperenziali' in cui gli utenti potranno "facilmente liberare le immagini favorite dai confini dei dispositivi digitali e trasformarle in un opere d'arte degne di un museo", spiegano i manager della compagnia. Come in un caffè, anche all'interno dei Fotobar ci si potrà accomodare e scegliere con calma quale scatto valorizzare. Oltre che dal proprio smartphone, si potrà accedere direttamente anche ai profili Facebook e Picasa.
Una volta selezionata la foto, sarà possibile inviarla in modalità wireless ai computer Polaroid, dove saranno disponibili diverse funzionalità per pulire (occhi rossi, sfumature), filtrare e migliorare l'immagine originale.
Si passa poi alla scelta del materiale e della cornice da applicare: e qui si può spaziare tra diverse opzioni, come il legno, il bambù, il metallo o il vetro. Nella scelta si potrà essere assistiti da "Phototenders", commessi specializzati di Polaroid.

Dalla Florida a New York - "Ogni giorno vengono scattate 1,5 miliardi di foto", ha spegato Warren Struhl fondatore e CEO dei nuovi Fotobar. "Purtroppo, anche le migliori immagini difficilmente escono fuori dal dispositivo con cui sono state scattate (…). Trasformare queste immagini in qualcosa di reale, creativo e duraturo non è né facile né divertente. I negozi Fotobar di Polaroid vogliono cambiare tutto ciò".
Il primo negozio aprirà i battenti a Febbraio 2013 in Florida: uno spazio di circa 200 metri quadrati a Delray Beach; in questa sede sarà presente anche uno studio per la realizzazione di ritratti e corsi di fotografia. Poi, nel corso dell'anno, apriranno nuovi negozi anche a New York, Las Vegas e Boston.

E, così, a 75 anni dal lancio, la fotocamera istantanea punta ancora sull'analogico e su un ritorno alla realtà per offrire un valore aggiunto ai propri consumatori. Cavalcando così una tendenza che già riguarda anche Instagram e le altre app fotografiche del momento.