di Federico Ercole

Il nome di Insomniac Games, la prestigiosa software house con sede a Burbank in California, è sempre stato legato alle console di casa Sony. Responsabile di successi mondiali come i primi tre giochi dedicati al draghetto Spyro, delle avventure spaziali di Ratchet e Clank e dell’apocalittica trilogia di Resistance, Insomniac Games ha infatti sviluppato fino ad ora solo videogame per Playstation. Ma le cose cambiano e il prossimo lavoro di Insomniac Games uscirà anche per XBox 360: Fuse, che arriverà a marzo, è uno sparatutto in terza persona dal sapore fantascientifico orientato sulla collaborazione in multiplayer tra quattro giocatori.

Il trailer



Distribuito da Electronic Arts, il titolo di Fuse deriva dal nome in codice di una pericolosa e avveniristica tecnologia aliena scoperta accidentalmente dagli esseri umani, ancora troppo poco evoluti per sfruttarla senza gravi conseguenze. Inevitabilmente Fuse desta l’interesse di una spietata organizzazione paramilitare che se ne impadronisce usandola per le proprie mire egemoniche. Il prezzo tuttavia potrebbe essere l’annichilimento dell’universo intero.

Nel gioco controlleremo i quattro agenti di un’unità speciale esperta in incontri ravvicinati del terzo tipo, il team degli Overstrike 9. Sebbene Fuse sia pensato per fare giocare insieme quattro persone potrà essere goduto anche in single-player, perché c’è la possibilità di saltare da un personaggio all’altro per usufruire dei loro talenti unici.
C’è la rossa Izzy, medico con un grande talento curativo; il possente Dalton dall’inarrestabile forza di assaltatore; il letale Jacob, micidiale cecchino e infine la bella e sfuggente Naya, esperta nelle strategie di invisibilità e infiltrazione.

Il Trailer con Dalton



Secondo la tradizione di Insomniac Games le armi a disposizione degli Overstrike 9 sono uniche, originali e dai poteri fantasiosi. Anche gli scenari appaiono curati e suggestivi come in altre loro opere. Il fatto che la cooperazione tra i quattro membri del team sia essenziale per sopravvivere indica inoltre che Fuse non sarà il solito sparatutto e che implicherà un pensiero strategico e riflessivo.

Non solo azione quindi, ma anche acume e improvvisazione ponderata in un gioco che ci farà riflettere sui pregi e i pericoli delle fonti di energia. Una meditazione videoludica e metaforica sul nostro tempo e sul nostro rapporto con l’energia nucleare.