di Federico Ercole

La fantascienza dei videogiochi offre quasi sempre una visione distopica del futuro. D’altronde riflette un presente oscurato dalla crisi e tetri presagi di apocalisse.
Nei videogame sci-fi troviamo non solo mille variazioni di invasioni aliene con i mostri dallo spazio profondo, ma anche storie raffinate e profonde come quelle di Xenogears, Half Life, Vanquish e Mass Effect.

In questo panorama di opere elettroniche spicca il prossimo "Remember Me", presentato l’anno scorso durante Gamescom e in arrivo a giugno per console domestiche e PC. Ci farà viaggiare fino al 2084 e si svolgerà a Neo-Parigi, metropoli sorta sulla “vecchia” capitale francese. Qui si trova anche Memorize, un’avanzata multinazionale specializzata in tecnologia, che ha brevettato un sistema per registrare, scaricare e condividere i ricordi delle persone. Ma, grazie alla sua invenzione, Memorize è in grado di controllare la popolazione mondiale, assumendo un potere oscuro e assoluto.

Il trailer



La protagonista di Remember Me è una donna dall’evocativo nome di Nilin. E’ molto bella seppure triste e sembra un personaggio tormentato e articolato, lontano dagli stereotipi sexy che affliggono molte produzioni videoludiche quando si tratta di creare caratteri femminili. Nilin è una “cacciatrice di ricordi” per la Memorize, ma all’inizio del gioco la troveremo incarcerata dagli sgherri della corporation e scopriremo che la sua memoria è stata cancellata. Inizieremo così un’avventura che aiuterà Nilim a ritrovare se stessa e a vendicarsi della perfidia di Memorize.

Gli scenari fantametropolitani di Neo-Parigi stupiscono per la loro bellezza architettonica, lasciando percepire tra ardite costruzioni di futuristici edifici, i vecchi simboli della Città delle Luci come l’Arco di Trionfo, la Basilica del Sacro Cuore e la Torre Eiffel. Visiteremo anche le fogne che Victor Hugo e tanto cinema horror hanno reso celebri: tra liquami, canali fetenti e buie gallerie vivono i Leapers, esseri urmani con la dipendenza da ricordi, il cui cervello esautorato li ha mutati in orridi ominidi. 

Il gameplay di Remember Me si preannuncia vario e accattivante poiché unisce fasi di esplorazione a momenti “stealth”, combattimenti sfrenati e surreali a dinamiche classiche dei platform.  Nilin è in grado di manipolare i ricordi delle persone, così potremo sincronizzarci con loro e così rivivere il loro passato per cambiarne la fisionomia mnemonica e ottenere diversi effetti.

Il Gameplay



Tra la letteratura fantascientifica di Philip K. Dick e del Dan Simmons di Flashback, Remember Me, prodotto dai giapponesi di Capcom e relizzato dallo studio francese Dont-nod, potrebbe essere uno dei viaggi più interessanti, nuovi e coinvolgenti di un anno videoludico che si concluderà con l’alba delle nuove generazioni di console.