di Federico Ercole

Chelsea, Londra. Mentre il popolo della capitale inglese attendeva con più e meno interesse la nascita del Royal Baby abbiamo avuto la possibilità di visitare gli studi inglesi dell’americana Rockstar Games e vedere in anteprima un lungo segmento di gameplay dell’attesissimo Grand Theft Auto V, che scatenerà la sua violenza e bellezza su PS3 e XBox 360 il 17 settembre prossimo. Nel frattempo i preordini delle copie hanno già raggiunto cifre milionare.

Gameplay Trailer



Sebbene il segmento visionato, giocato ad arte da un impiegato di Rockstar, non sia che una parte infinitesimale, soltanto un dettaglio, di quello che sarà l’immenso affresco criminale di GTA V, abbiamo potuto comprendere e sperimentare alcune importanti e impressionanti caratteristiche del videogame. E, soprattutto, conoscere da vicino il suo strepitoso e delinquente trio di personaggi principali.

Trailer Michael, Franklin, Trevor



Franklin - Truffaldino lavoratore presso un ambiguo rivenditore di auto usate,  cala fluttuando appeso ad un paracadute in una zona selvaggia della California immaginaria di Rockstar. E’ la prima volta che nella serie si da così importanza alla natura e il panorama è meravigliante, composto da fiumi, foreste e rocce e abitato da molte specie animali. Verrebbe voglia di fare un’escursione per i boschi e possiamo farlo, se vogliamo…

Trevor - L’elemento più estremo del gruppo si sveglia in mutande su una spiaggia, attorno a lui qualche cadavere umano e bottiglie vuote di superalcolici. Trevor si impadronisce di un motoscafo e notiamo subito la vastità dell’orizzonte, la bellezza nuvolosa, grigia e azzurra del cielo, la dinamica liquida del mare realizzata in maniera ultra realistica. Infine Trevor si tuffa, con bombole e maschere, l’esplorazione del fondo del mare è una delle innumerevoli opzioni di GTA V. Andare sott’acqua e ammirare fondali lussureggianti di flora e fauna ittica, incontrare ed esplorare sinistri relitti, tremare all’ombra di un grande squalo… Stupefacente.

Michael - Per ultimo conosciamo la “mente” del trio, un ex-rapinatore che vive nel lusso, con una famiglia problematica, nella versione Rockstar di Beverly Hills, ovvero Rockford Hills di Los Santos. Il nostro cammina per le luci di Vinewood-Hollywood, incappando in vecchie attrici folli e aiutando infine una bella modella a fuggire a degli aggressivi paparazzi. Sarà Michael ad organizzare le spettacolari e complesse rapine che rappresentano il culmine ludico delle tantissime missioni di GTAV.

Pura adrenalina - Infine una missione coi tre insieme, una rapina che ricorda quella di Heat di Michael Mann, sebbene molto del gioco visto fino ad ora ricordi il cinema del grande regista o quello del Roger Corman più noir. La Rockstar riesce a citare senza mai perdere la sua identità creativa. Vediamo l’azione mutare in continuazione mentre i personaggi principali si dividono i compiti i maniera spettacolare e strategica.  Pura adrenalina che si conclude con la distruzione di un mezzo utilizzato, un camion dei rifiuti.

Modalità online - Rockstar Games deve rivelare ancora molto della sua nuova opera, tra cui i dettagli di una modalità online che si annuncia rivoluzionaria. Tuttavia il segmento ammirato a Londra ci fa intuire che questo sarà il più grande GTA di sempre, l’apoteosi della saga. Mantenendo lo spirito della serie, ma aggiungendovi aspetti di altri passati capolavori come Red Dead Redemption e Max Payne, gli autori del gioco potrebbero regalarci un’opera interattiva che farà parte, con la più grande letteratura e il migliore cinema, dell’olimpo del noir americano.