Di Federico Ercole Per i videogiocatori che sono cresciuti sulla tastiera del PC, Garret di Thief è una leggenda. Protagonista della serie inventata nel 1998 da Looking Glass e conosciuto come il Maestro dei Ladri, Garret ci ha insegnato a vivere diversamente l’esperienza ludica dei videogame in prima persona. Thief infatti era pensato, scritto e programmato in maniera opposta a quella degli sparatutto che allora, come oggi, dominavano il mercato. Il protagonista si muove invisibile tra le ombre, non può uccidere gli innocenti e molto spesso nemmeno i soldati nemici, che si deve limitare ad aggirare. Diversamente dalla frenesia di un Doom, Thief richiedeva pazienza, riflessione e strategia. Dopo un terzo episodio uscito nel 2004 che alcuni fan considerano un parziale fallimento, Garret riemergerà infine dalle ombre del passato in un reboot della serie intitolato semplicemente Thief, in via di sviluppo per PS3, PS4, PC, XBox 360 e Xbox One.

Guarda il trailer



Il gioco
- Prodotto e distribuito da Square-Enix e sviluppato da Eidos Montreal, già responsabile del bellissimo Deus Ex Human Revolution, Thief continua sulla scia della tradizione storica della saga, anche perché un cambio drastico di stile di gioco avrebbe significato alienarsi gli appassionati. Quindi avremo a disposizione armi in grado di stordire e dovremo essere silenziosi e attentissimi a non attirare l’attenzione. Dovremo inoltre utilizzare con astuzia l’ambiente circostante e potremo utilizzare un arco, anche se in maniera non letale come, ad esempio, per scoccare una freccia utile a distrarre un nemico. Non è ancora chiaro se raramente, in caso di necessità estrema, Garret possa uccidere senza penalità. Essendo dei ladri esperti nel borseggiare avremo la possibilità di depredare le tasche degli sprovveduti ma attenzione, farsi sorprendere implica un’immediata condanna a morte. Garret potrà anche avvalersi di una modalità di concentrazione che gli consente di rallentare il tempo e vedere vie di fuga o passaggi prima celati al suo sguardo.

Il contesto
- Thief si svolge in un universo dalle caratteristiche steampunk e dark fantasy e ci racconterà di come Garret ritorni, dopo anni di assenza, in una metropoli chiamata “Città” e la trovi occupata dalle forze oppressive del tirannico esercito di un crudele barone. Così Garret tenterà con tutta la sua abilità furfantesca di eliminare la spregevole dittatura. Tra Robin Hood e Batman, Garret è un personaggio che affascina soprattutto per la sua etica contorta e complessa, in fondo eroica. Il suo ritorno potrebbe portare qualche interessante novità in un mondo videoludico dove gli eroi sono molto spesso assassini.