di Marco Agustoni

Da quando hanno avuto la semplice ma geniale idea di mettere un uccellino arrabbiato su una fionda, alla Rovio non si sono più concessi un attimo di pausa. Il successo riscosso dalla serie Angry Birds è stato tale, che la software house finlandese si è ritrovata a produrre tantissimi sequel, creare uno show tv, aprire parchi dei divertimenti. E persino a scomodare una saga leggendaria come quella di Guerre Stellari, che è stata remixata in Angry Birds Star Wars, gioco che ha spopolato sui dispositivi mobile (su cui tra l'altro è appena uscito ABSW II) e che approda ora con Activision su console, comprese quelle di ultima generazione come Playstation 4 e Xbox One. Abbiamo parlato di questo fenomeno planetario con Kalle Kaivola, Senior Vice President del Product & Publishing di Rovio.

Come è nata l'idea di mettere assieme due franchise così popolari?
È stata una joint venture per unire due brand di intrattenimento mondiali e dei gruppi di fan di età diverse. Qui in Rovio abbiamo molti fan di Star Wars e siamo stati contentissimi di lavorare con un franchise iconico come questo.

Cosa cambia nell'approdo di ABSW sulle console?
Volevamo portare il gameplay di Angry Birds Star Wars nei salotti e abbiamo subito pensato che fosse necessario introdurre una modalità multiplayer a turni. Giocare in altà definizione con i tuoi amici porterà l'esperienza a tutto un altro livello!



Pensi che un casual game come Angry Birds possa funzionare altrettanto bene su console che su mobile?
Le console di gioco stanno diventando i media center dei salotti di casa, qualcosa che non serve solo per lunghe sessioni di gioco, ma anche per guardare video, giochicchiare un paio di turni a un casual game e via dicendo. Ascoltando i feedback dei nostri fan su Angry Birds Trilogy, pensiamo che questa sia la via giusta.

Di recente è uscito per mobile anche Angry Birds Star Wars II: quali sono le principali differenze con il suo predecessore?
Questo secondo capitolo offre oltre trenta personaggi giocabili, tra cui molti nuovi personaggi dai prequel e alcuni altri che vengono dalla Trilogia originale. E tutti quanti hanno dei nuovi poteri speciali per affrontare il gameplay in modo ancora differente. In più, stiamo anche invitando i nostri fan ad abbracciare il "Lato Suino della Forza". È la prima volta in Angry Birds in cui i giocatori possono scegliere di parteggiare per i maiali. Infine, c'è una modalità inedita di gioco chiamata Telepods, che ti permette di teletrasportare le tue action figure della Hasbro nel gioco e di customizzare il tuo schieramento.

Se ce lo puoi dire, è in programma un ABSW anche per il settimo episodio di Star Wars?
Ovviamente abbiamo molte cose che stanno bollendo in pentola, ma niente che si possa rivelare in questo momento...

Com'è possibile che un gioco così semplice come Angry Birds dia una tale dipendenza?
Angry Birds è un gioco semplice da imparare, ma complesso da padroneggiare. Basta un'occhiata per capire cosa si debba fare: c'è una fionda, gli uccelli, dei blocchi e dei maiali. Non serve altro per divertirsi.



Avevate cominciato a pensare ad Angry Birds come un franchise - con merchandising, show tv, parchi dei divertimenti e via dicendo - già dalle prime fasi di sviluppo?
Abbiamo subito concepito Angry Birds come un brand. Un singolo gioco magari sta in cima alle classifiche delle app per qualche settimana, poi scompare. Un brand è più di un prodotto, è qualcosa con cui la gente vuole passare il proprio tempo. Certo, quando abbiamo cominciato non avevamo proprio in mente dei parchi dei divertimenti, ma pianificare il nostro successo è stato fondamentale per poterlo poi capitalizzare.

Tanto per sognare: quale sarebbe un altro crossover possibile per Angry Birds?
Il mondo è pieno di storie straordinarie che si presterebbero a un crossover con Angry Birds. Dovrebbe essere qualcosa di iconico, con personaggi memorabili, con una fanbase solida e adatto a tutta la famiglia.

Ci puoi dire a cosa sta lavorando Rovio?
In questo momento ci stiamo preparando a pubblicare il nostro primo gioco free-to-play in 3D, Angry Birds Go! Dal punto di vista dell'animazione stiamo realizzando la seconda stagione di Angry Birds Toons. Poi, ovviamente, ci sono altri progetti in ballo, ma per ora non vi rovino la sorpresa.