di Federico Ercole

Sono sempre esistiti, al cinema e nella letteratura, persone comuni in grado di compiere imprese degne del più potente e sovrannaturale dei super eroi. Ma quando nel 1988 uscì Trappola di Cristallo, il primo episodio della serie Die Hard, John McLane, il protagonista interpretato da Bruce Willis, ci fece capire che anche senza superpoteri si può essere indistruttibili e letali, grazie al coraggio e alla determinazione. Senza perdere la propria umanità, come certi ultra-soldati alla Commando di Schwarzenegger. John McLane è diventato un archetipo di tanti personaggi dei videogiochi, che nel corso delle loro avventure sanguinano e soffrono ma non perdono mai di vista il proprio obiettivo. Questi sono i 10 più duri e indistruttibili “uomini veri” della storia dei videogiochi.

Big Boss
- Con il suo occhio bendato è un incrocio tra Che Guevara e Snake Plinskeen di 1997 Fuga da New York. Eroico, nobile, solitario e capace di usare ad arte tutte le armi ma anche di non usarle, preferendo vie non violente, il personaggio inventato da Hideo Kojima per Metal Gear Solid ha un carisma unico.

Chris Redfield - L’agente speciale di Resident Evil può sembrare freddo e professionale, ma dietro il suo volto da duro è tenero, eroico e idealista. Ha combattuto decine di abomini ed è sopravvissuto a ogni orrore.

Gordon Freman - E’ un colto fisico teorico coinvolto suo malgrado in un incidente che porta micidiali creature extra-dimensionali sul nostro pianeta, nei due episodi di Half-Life. E’ un eroe con gli occhiali. Tutto il mondo attende la sua terza avventura in Half-Life 3 che Valve non ha ancora annunciato.

Isaac Clarke - E’ l’ingegnere della trilogia di Dead Space. Vittima di ogni incubo alieno, prosegue indomito e sofferente tra i terrori dei necromorfi; sebbene sia sempre più distrutto, non si rompe mai. Almeno finché non salverà l’universo.

Duke Nukem - Il protagonista della serie omonima è più simile al prototipo del “Commando Schwarzenegger”, anche se lontanamente assomiglia a Bruce Willis nei tratti del volto. Ciò che lo rende umano e non solo una macchina per uccidere è la sua ironia.

Joel - Uno dei più grandi personaggi della storia dei videogiochi. Il protagonista di The Last of Us è un uomo comune distrutto dalla tragedia e caduto nel cinismo. Nasconde il suo cuore dietro un armatura, ma è un vero eroe, solo superficialmente egoista.

Max Payne - Il nome di questo poliziotto di New York suona come Massimo Dolore e durante la trilogia a lui dedicata gli capiterà ogni disgrazia, che tuttavia non gli impedisce di sbaragliare i suoi nemici. Una versione noir di John McLane.

Nathan Drake - Il protagonista di Uncharted è spericolato, colto, eroico e agile come un atleta. Uno dei migliori “duri” contemporanei che speriamo di rivedere nel prossimo misterioso Uncharted annunciato per Playstation 4.

James Sunderland - Un uomo comune che si trova invischiato nei nebulosi orrori di Silent Hill. Il protagonista del secondo episodio di questa agghiacciante serie è il più “vero” e sofferente di tutta la serie.

Ispettore Tequila - Nasce dal film Harboiled del maestro del cinema John Woo. Il regista realizzò il seguito della sua pellicola in forma di videogioco, ovvero Stranglehold. Tequila è interpretato dal leggendario Chow Yun Fat. Romantico, sensibile e micidiale. Mai farlo arrabbiare.