di Federico Ercole

The Order 1886 è un gioco misterioso fin da quando è stato annunciato durante l’E3 del 2013. Misterioso come le nebbiose strade londinesi in cui è ambientato, una metropoli che appartiene a una realtà alternativa dichiaratamente “steampunk” dove alle atmosfere vittoriane si mischiano strani prodigi tecnologici. Neanche il nuovo trailer appena distribuito è servito a rivelare molto di più su quest’opera di Ready at Dawn, lo studio responsabile di God of War Chain of Olympus e Ghost of Sparta, che uscirà in esclusiva per Playstation 4. Ancora vaga è, ad esempio, la natura e la forma  dei nemici bestiali che l’ordine ancestrale di cavalieri che da il titolo al videogame deve affrontare.

Trailer



The Order 1886 è un gioco d’azione e d’avventura dove, tra esplorazione e sparatorie, faremo parte di una confraternita cavalleresca che da secoli si oppone a un bestiale nemico dell’umanità grazie anche al supporto di un alchemica sostanza conosciuta come Black Water, che dona loro poteri e longevità. Che il nemico sia bestiale lo intuiamo dal primo trailer visto alla fiera di Los Angeles, in cui il quartetto di personaggi principali combatte contro quelli che sembrano essere licantropi. Si tratta di una specie ibrida tra umanità e bestie.

Il protagonista della storia si chiama Grayson, che ha il titolo cavalleresco ed evocativo di Sir Galahad. Poi ci sono un francese dal nome di Lafayette, un cavaliere più anziano e saggio conosciuto come Sir Percival dal nome di Mallory e l’affascinante e algida Isabeau. E’ chiaro il riferimento ai miti della Tavola Rotonda e il loro inserimento in un universo “steampunk” è senza dubbio un’idea affascinante.

Secondo gli sviluppatori il gioco è in lavorazione dal 2010 e a questo lungo periodo si deve la ricchezza di dettagli con cui le ambientazioni e i personaggi sono disegnati. Sembra che ogni strada e edificio possieda la sua unicità e gli effetti di illuminazione appaiono realistici e nello stesso tempo artistici, dimostrando la potenza della nuova console di Sony e il talento dei Ready at Dawn.

Le atmosfere è l’estetica di The Order 1886 sono suggestive e il fatto che le informazioni su un gioco tanto atteso e importante giungano in maniera così rarefatta stimola curiosità e desiderio. Dovremo quindi aspettare la fine del 2014 per vedere se questa nuova opera  sarà solo un bellissimo ma ennesimo sparatutto in terza persona come tanti o qualcosa in grado di traghettarci davvero nella nuova generazione dei videogiochi, dell’emozione virtuale e dell’arte elettronica.