di Federico Ercole

Popolo affascinante quello dei vichinghi. E non solo per chi ama la posticcia aura di metallo pesante con cui il rock heavy metal ha investito le leggende, l’iconografia e le gesta degli abitanti della Scandinavia e della Danimarca nel periodo a cavallo tra la fine e l’inizio del primo millennio.
Oltre che feroci combattenti, i vichinghi sono stati anche grandi navigatori e cantori di miti che hanno forgiato l’immaginario e la poetica “nordica” fino alle opere di Richard Wagner e ai fumetti di Thor.
I videogiochi non hanno mai sfruttato ad arte la storia vichinga e quando lo hanno fatto l’hanno imbevuta di fantasy, come in Viking Battle of Asgard, o di fantascienza come in Too Human. Il prossimo videogame che ci porterà a frequentare le gelate terre di questo popolo si intitola War of The Viking e si propone come accurata ricostruzione storica evitando facili contaminazioni fantastiche. Arriverà dopo la metà di Aprile su PC.

Trailer



War of the Vikings è sviluppato da Fat Shark e pubblicato da Paradox Interactive, già responsabili di War of the Roses, ambientato durante la guerra tra le casate inglesi di York e Lancaster nel decimo secolo. Da non confondere con la Guerra dei Roses, il film di Danny De Vito del 1989, che tratta delle crisi coniugali estremizzate di Katlheen Turner e Michael Douglas.

War of the Viking è un videogame concepito per essere giocato in multiplayer online e per farci combattere micidiali battaglie corpo a corpo utilizzando spade, asce, archi e mazze. In questa lotta all’ultimo sangue virtuale potremo scegliere se combattere nell’armatura di un vichingo o di un sassone, popolo di origine germanica che migrò sulle coste inglesi durante il quinto secolo. Potremo personalizzare il nostro combattente in maniera varia e profonda, donandogli un aspetto unico. Inoltre potremo scegliere tra diverse classi che dipendono dal tipo di armatura e di arma che si preferisce usare. Fino a 64 vichinghi e sassoni elettronici potranno combattere in vaste arene dai panorami suggestivi.

Considerata la perizia del team di sviluppo nel progettare accurate ricostruzione storiche, nel disegnare panorami plausibili e nell’inventare sistemi di combattimento immediati, profondi e gratificanti, The War Of The Viking potrebbe essere il gioco ideale per fuggire dai primi caldi tardo-primaverili e immergersi, anche se solo con la fantasia, nel freddo pungente del grande nord.