di Federico Ercole

Con il fallimento della casa di produzione THQ il futuro di molti videogame di sua proprietà è apparso incerto, soprattutto quello di giochi di valore come l’apocalittico Darksiders e il controverso ma interessante Homefront, nato da un’idea del regista John Milius e che racconta di un distopico futuro prossimo in cui la Corea del Nord invade gli Stati Uniti.
Per fortuna il marchio di Homefront è stato acquistato da Deep Silver che ha recentemente annunciato che Crytek, la sofisticata e pioneristica software house tedesca responsabile della serie di Crysis e del recente Ryse Son of Rome, si occuperà della realizzazione del seguito tramite la sua filiale inglese.

Purtroppo questa volta Homefront The Revolution non si avvarrà della collaborazione del regista di Alba Rossa e Un Mercoledì da Leoni. Si svolgerà durante il 2031 nella città di Philadelphia, diventata il quartiere generale delle forze occupanti. Ma sarà proprio da questa città che si muoveranno i primi episodi di una guerriglia che intende scatenare una rivoluzione per liberare il suolo americano. Il videogioco uscirà nel 2015 per XBox One, Playstation 4 e PC.

Trailer Homefront The Revolution



Sebbene sia un sequel Homefront The Revolution si discosta dall’originale sparatutto proponendo una nuova meccanica di gioco orientata verso la libertà d’azione ed esplorazione del genere “open world”. Tuttavia la visuale resta in prima persona e anche se passeremo molto tempo a sparare non saremo soldati inarrestabili, ma dovremo sfruttare le strategie e le tecniche della guerriglia. Nascosta tra i ruderi di una città devastata e ricostruita, nei meandri dei tunnel della metropolitana dismessa e al buio di edifici crollati, si dovrà organizzare passo dopo passo la resistenza e ispirare il desiderio di ribellione nei cittadini oppressi.

Poco prima dell’E3 2014, la fiera videoludica per eccellenza che si svolgerà a Los Angeles dal 10 al 12 di giugno, Crytek ha annunciato di essere al lavoro su altri due videogame. Il primo è Arena of Fate, un free-to-play fantasy per PC e console che ci farà combattere online nei panni di personaggi leggendari della storia fantastica che vanno dal Barone di Munchausen a Jack lo Squartatore. Il secondo è il macabro e promettente Hunt The Horror of the Guilded Age, un gioco cooperativo dove combatteremo orripilanti creature in una versione alternativa del 1800.
Ora che il seguito di Homefront è stato annunciato non rimane che sperare che anche l’ottima saga di Darksiders trovi un acquirente e che dopo Guerra e Morte potremo i rimanenti cavalieri dell’apocalisse in una serie di seguiti.