di Roberta Piastrini

Calcio e sesso online non vanno d'accordo. E la prova viene dalla Rete. Ci sono infatti poche cose che riescono a distogliere gli utenti da uno dei loro passatempi online preferiti, i video porno. E una di queste è sicuramente la Coppa del mondo di calcio. Quando ci sono le partite infatti l'audience per le clip hard sul web cala vistosamente. A dirlo è una vera e propria autorità in materia, PornHub, uno dei maggiori network di siti pornografici della Rete, che ha diffuso i dati relativi agli accessi alla sua galassia di portali in corrispondenza delle partite di Brasile 2014. Responso: come c'era da immaginarsi, quasi sempre nel Paese la cui nazionale sta giocando si registra una diminuzione delle visite ai siti a luci rosse rispetto alla media dell'ora e del giorno corrispondente. Insomma, se la testa  è nel pallone non c'è spazio per altro.

Niente sesso, ci sono gli Azzurri - Un esempio? Prendiamo Italia-Inghilterra, la prima partita giocata dagli Azzurri in questo mondiale. Secondo i dati di PornHub, in corrispondenza dell'ora di inizio della partita il traffico da entrambi i Paesi su YouPorn, uno dei siti del network, era calato di quasi il 40 % rispetto alla media. Già in corrispondenza dell'intervallo, raccontano di dati, le visualizzazioni di video avevano però cominciato a tornare verso la norma. Ma la cosa più interessante è successa dopo il fischio finale. Nell'ora successiva al match il traffico dall'Italia ha subito un'impennata salendo oltre l'80 % rispetto alla media. Tanto che viene da chiedersi se questa esplosione non possa essere considerata un modo di festeggiare la vittoria (che purtroppo rimarrà l'unica della nostra nazionale). Quel che è certo è che anche gli inglesi, dopo la sconfitta, sono tornati alle loro abitudini ma il traffico su YouPorn dal Regno Unito è aumentato rispetto al solito del 20 % o poco più. Forse il porno online funziona meglio come festeggiamento che come consolazione?

Il record della Croazia - Chissà. I dati di PornHub una risposta certa a questa domanda non la danno. Di sicuro però in differenti Paesi il calcio distoglie l'attenzione dai video osé in misura differente. In Croazia, per esempio, quando gioca la nazionale sembra che il sesso virtuale venga quasi dimenticato. In occasione della partita contro il Brasile il traffico dal Paese è crollato di oltre il 70 % in corrispondenza del fischio d'inizio. Cali simili si sono verificati anche in Olanda (- 60 % e passa durante il match con la Spagna) e in Germania (in occasione dell'incontro contro il Portogallo). Per quanto riguarda il rimbalzo dopo il match, nessuno si è avvicinato ai picchi degli italiani anche se in Ghana, dopo il pareggio per 2-2 con la Germania le visite a YouPorn hanno registrato un incremento di quasi il 40 %. In fondo un pari con i tedeschi è un evento di cui gioire.

Non solo calcio - Non è la prima volta che PornHub prova ad incrociare i dati sugli accessi ai siti con vari eventi di grande portata. Simili statistiche erano state elaborate anche in occasione delle Olimpiadi di Londra e degli Europei di calcio. In passato il sito è addirittura divertito a mettere in relazione la storia contemporanea e l'abitudine al sesso sul web rilevando l'impatto sull'accesso di eventi disparati come la cattura di Bin Laden o la notte dello spoglio delle elezioni presidenziali americane. Dopo tutto, sono centinaia di milioni i visitatori mensili di siti pornografici e dunque la tentazione di cercare correlazioni tra gli accessi a ciò che succedere nel mondo è forte. PornHub lo ha capito prima e meglio degli altri, tanto da creare PornHub Insights un fortunato blog dedicato a informazioni e  statistiche di questo tipo.