di Floriana Ferrando

Chi non ha mai sognato di vivere nel mondo patinato delle celebrità, fra feste esclusive e lusso sfrenato? Ora un gioco per dispositivi mobili catapulta l’utente nella vita della show girl Kim Kardashian. E mentre noi videogiochiamo, lei intasca – click dopo click – 700 mila dollari al giorno.

Il gioco – Disponibile per smartphone Apple e Android, "Kim Kardashian: Hollywood" apre ai suoi utenti la strada per la fama. L’utente è un commesso di una boutique di Los Angeles (è possibile personalizzare l’avatar nei minimi dettagli) che si imbatte nella show girl, aiutandola a scovare l’abito giusto per un party. Per ricambiare la gentilezza, ci verrà offerto un lavoro come modello di moda. E via con la scalata al successo! L’obiettivo è raggiungere nel minor tempo possibile la celebrità. E per farlo bisognerà fare acquisti di lusso, dare voce ai più infimi gossip, posare per i fotografi più ambiti del settore, curare le giuste frequentazioni, calcare i red carpet più ambiti e così via. Il tutto seguendo i suggerimenti della stessa Kim, che ha doppiato parte dei dialoghi del gameplay. Insomma, dura vita quella delle star…

Beni virtuali, soldi veri - Per diventare famosi (e se la vostra maestra è una che si è costruita la fama senza sfruttare particolari talenti, se non quello di riuscire a far parlare di sé) bisogna sborsare parecchi quattrini. Tutt’altro che virtuali, s’intende. Il gioco prodotto da Glu Mobile, azienda statunitense produttrice di videogiochi per smartphone, rientra nei cosiddetti “freemium”: il gioco è scaricabile gratuitamente, ma prevede degli acquisti in-app. Così si finisce per strisciare la carta di credito (reale) per acquistare dei beni virtuali, dagli abiti ai gioielli, passando per il make-up. A giovarne non sarà solo la posizione del nostro avatar nel panorama (fittizio) dello show business, ma anche le tasche della Kardashian, che sui social network ha sponsorizzato l’uscita del prodotto:


A stimare il successo che potrebbe registrare “Kim Kardashian: Hollywood” ci ha pensato Doug Creutz, analista di Cowen and Company, che sostiene che “se le vendite continueranno al ritmo attuale, il gioco incasserà circa 200 milioni di dollari nel suo primo anno di vita”. Nessuna sorpresa, considerando che ad appena poco più di un mese dal lancio il gioco è classificato fra i prodotti mobile più redditizi del settore: oggi ci sarebbero solo sette altre applicazioni che fanno guadagnare di più (fra cui la nota Candy Crush) e nell’Apple Store è l’unico titolo all’interno della top ten dei più scaricati ad avere una valutazione di cinque stelline, il punteggio massimo. Intanto il CEO di Glu Mobile, Niccolo de Masi, non è affatto sorpreso del successo: “Kim è un talento unico nel suo genere” e sembra puntare in alto: “Potrebbe essere il gioco di maggior successo dell’anno”.