Sono davvero pochi i videogiochi che hanno riscosso un successo fenomenale e nello stesso tempo contribuito a rivoluzionare il medium come World of Warcraft, il MMORPG di Blizzard a cui, da quando fu lanciato nel 2004, hanno giocato e continuano a giocare milioni di persone di tutto il mondo. Dieci anni di WoW quindi, e questa saga fantastica che ha innovato l’immaginario classico del fantasy sembra non conoscere mai le nebbie dell’insuccesso, risultando sempre più convincente dopo ogni espansione che ingigantisce a dismisura un universo già immenso e ricco di storia, popoli e creature.

Dopo The Burning Crusade, Wrath of The Lich King, Cataclysm e Mists of Pandaria, ecco arrivare la quinta espansione di World of Warcraft che porta il titolo di Warlords of Draenor, disponibile dal 13 novembre per PC e Mac. La mole di contenuto presente nel titolo è notevole e gli appassionati potranno tornare a vivere i loro epici sogni virtuali per moltissime ore.

Trailer



L’antefatto di World of Draenor si svolge subito dopo gli eventi di Mists of Pandaria, ma non è che un preludio perché questa volta viaggeremo indietro nel tempo fino ad un era leggendaria. Il Temibile orco Garrosh Hellscream è stato imprigionato dopo i crimini di guerra compiuti nel continente di Pandaria ma un evento magico lo trasporta nel passato fino alla terra di Draenor, dove gli orchi hanno avuto origine. Qui il malvagio comandante crea un nuovo esercito orchesco che sarà conosciuto come l’Orda di Ferro ed è dotato di armi letali costruite grazie alla tecnologia del futuro. La battaglia che macchierà di sangue le terre di Draenor sarà soprattutto rivolta verso i Draenei, illuminati e ancestrali esseri dalla pelle blu.

Tra le molte novità di questa espansione, i cui modelli dei personaggi hanno subito un processo di miglioramento grafico e sono stati ridisegnati, c’è la possibilità di superare il limite del novantesimo livello per arrivare fino al centesimo. Ci sono diverse zone nuove che brillano per varietà e fascino, come la Giungla di Tanaan affogata da una perniciosa vegetazione, le pianure lunari di Shadowmoon Valley o i mari macilenti di Zangar.
Nuove creature, nemici conosciuti e sconosciuti, metropoli esotiche e luoghi misteriosi alimentano il desiderio di perdersi ancora una volta in questi barbarici reami fantastici, dove potersi trasformare con un’efficacia ineguagliata da nessun altro gioco di ruolo online, nel proprio decennale avatar fantasy.