In Italia siamo tutti allenatori di calcio. Al bar con gli amici ci divertiamo a commentare le formazioni del giorno precedente e a dire cosa avremmo fatto al posto del coach della nostra squadra del cuore. Adoriamo il Fantacalcio. Non manchiamo occasione per rimarcare la nostra esperienza in materia. Ecco perché la serie Football Manager, di cui è appena uscito l'ultimo capitolo, gode di un tale successo nel nostro paese.

Football Manager 2015 riconferma quanto di buono fatto finora, apportando notevoli migliorie rispetto agli anni precedenti. La simulazione si fa sempre più ricca e più immersiva, con una quantità di dettagli da curare nella nostra avventura da allenatori, da avvicinarsi in maniera incredibilmente realistica all'esperienza di allenatore professionista. Allenamenti, tattiche, scouting, settore giovanile, rapporti coi giocatori... ogni singolo aspetto è riprodotto nel gioco.

Non a caso, per presentare questa nuova fatica il team di Football Manager 2015 ha voluto non soltanto un appassionato come Marco Santin, componente della Gialappa's Band che è un vero e proprio fanatico della serie. A raccontare il nuovo titolo alla stampa italiana c'era anche una figura importante del calcio italiano come Pierpaolo Marino, Direttore Sportivo dell'Atalanta con un illustre passato nel Napoli e nell'Udinese. Stupito come tutti quanti nel sapere che dietro FM2015 c'è un immenso lavoro di catalogazione, con scout che soltanto in Italia hanno preso in considerazione tutte le squadre di Serie A, B, C e D, raccogliendo informazioni anche su primavere e giovanili.

Questo enorme database, con le caratteristiche di migliaia di giocatori, porta Football Manager 2015 a diventare quasi "profetico". Ha infatti commentato Santin: "La cosa più incredibile è che da anni questo gioco azzecca i giovani calciatori che diventeranno dei campioni". Il realismo innanzitutto, quindi. Il che significa anche badare agli aspetti più concreti del management calcistico. In proposito, questo il consiglio di Marino: "Un manager deve essere capace di fare scelte difficili. E deve comprendere cosa sono il budget e il bilancio di una società, come far quadrare spese e introiti. Soprattutto nel calcio-azienda di oggi".

Il team di Football Manager 2015 ha anche provato a pronosticare il vincitore del campionato di Serie A di quest'anno. E la simulazione si avvicina in effetti a quello che potrebbe essere il risultato finale. Con buona pace dei rivali dei bianconeri, il verdetto è il seguente: primo posto per la Juventus, seguita da Roma, Napoli, Milan e Sampdoria. Vi rimandiamo a fine anno per una verifica della profezia.