Quest'anno i fan hanno dovuto attendere più a lungo del solito. Adducendo la motivazione che Pro Evolution Soccer 2015 sarebbe stato pubblicato “soltanto al suo meglio”, la Konami ha rinviato la classica uscita settembrina addirittura fino al 13 novembre. Con una mossa di questo tipo, il team di sviluppo di PES 2015 non poteva che presentarsi al pubblico dei videogiocatori con un prodotto impeccabile. Ce l'ha fatta?

Il giudizio unanime della critica è: sì, ce l'ha fatta. Con l'approdo sulle console Next-Gen, Pro Evolution Soccer 2015 ha fatto il grande salto. Quello che gli appassionati aspettavano ormai da qualche anno. Incredibili i passi avanti, soprattutto (come è ovvio) su Playstation 4 e Xbox One, a livello di grafica, fisica di gioco e livello di realismo. Ma ciò che convince davvero è qualcos'altro. Qualcosa di ancora più importante.

Puoi avere la grafica più realistica e convincente che vuoi, ma se un gioco non è divertente, c'è ben poco da fare. Invece i progressi maggiori di Pro Evolution Soccer 2015 riguardano proprio il gameplay (il che significa che possono gioire anche i possessori di una “semplice” PS3 o Xbox 360). La fluidità del gioco, l'intelligenza tattica del computer, il controllo dei giocatori sono gli ingredienti principali di un'esperienza complessiva davvero appagante. Al punto che non appare esagerato affermare che questo sia il miglior PES da molti anni a questa parte.

Da segnalare, per gli appassionati di calcio italiano, l'introduzione della nostra Serie B, al fianco delle seconde divisioni dei campionati spagnolo, inglese e francese. Inoltre, Konami metterà a disposizione degli aggiornamenti settimanali per quuanto riguarda club e giocatori. Ma a questo punto, a gioco uscito, è inutile stare a disquisire più di tanto: meglio mettere le mani al joypad e verificare di persona. Nel frattempo, ecco il trailer di lancio che vede protagonista il giocatore tedesco campione del mondo Mario Götze e il teaser del PES Hip Hop All Star Tourneament che ha messo a confronto alcuni degli idoli dell'hip hop italiano come Clementino, Fred De Palma, Ensi, Moreno, Nitro, Nerone e TayOne.