E’ sempre inevitabile un sentimento di insoddisfazione quando vengono assegnati dei grandi riconoscimenti, sia quando vengono premiati dei film durante la cerimonia hollywodiana degli Oscar sia quando, fenomeno più recente, vengono premiati dei videogiochi. Ognuno vorrebbe vedere vincere la propria opera favorita e il senso critico che risiede in noi insieme ad una certa dose di presunzione ci induce a credere che le idee concorrenti siano erronee.

Ma non importa, una volta assegnati i premi restano tali, giusti o sbagliati che siano e quest’anno dopo l’evento dei Game Awards a Las Vegas è difficile dissentire dalle opinioni della giuria perché tutti i titoli premiati sono comunque meritevoli. Resta il rimpianto per l’assenza tra la rosa dei premiati di capolavori come Dark Souls 2, Alien Isolation, Wolfenstein o Bayonetta 2, ma l’immensità fantastica ed epica di Dragon Age Inquisition, che ha vinto come Migliore Gioco dell’Anno, è innegabile. Poi la vaga scontentezza del pubblico è stata annacquata quando sono state mostrate per la prima volta, giocate da Shigeru Miyamoto e Eiji Aunuma, alcuni segmenti di gameplay tratti dal prossimo Legend of Zelda per Wii U: pura meraviglia.

Legend of Zelda Gameplay



I premi
- Nintendo ha riscosso un grande successo quest’anno perché non solo si porta a casa i premi per il miglior picchiaduro con Super Smash Bros e come miglior gioco per famiglie con Mario Kart 8, ma è stata giudicata come migliore sviluppatore dell’anno.

Ubisoft intasca premi importanti poiché il suo himalayano ed estremo Far Cry 4 vince come migliore sparatutto e il lontanissimo da questo e struggente Valiant Hearts, poesia ludica sulla prima guerra mondiale, guadagna il titolo come gioco più innovativo e migliore storia.

Il colossal fantascientifico Destiny è stato premiato per la sua colonna sonora e per essere una straordinaria esperienza online. Meritatissimo il premio come miglior gioco indipendente a The Shovel Knight, favolosa e impegnativa avventura in stile 8 bit. Hearthstone, l’avvincente gioco di carte digitale ispirato al mondo di Warcraft è il migliore gioco per dispositivi mobili mentre una delle sorprese di quest’anno, ovvero il tolkieniano L’Ombra di Mordor, vince come migliore gioco d’azione e avventura.

Vittoria europea, polacca, per il gioco più atteso del 2015: The Witcher 3 Wild Hunt che mese dopo mese appare sempre più grande e profondo. Questo gioco di ruolo d’azione arriverà a maggio per XBox One, PC e Playstation 4.