Nessuno lo dice, tutti lo guardano. Se ancora in molti faticano ad ammetterlo non vuol dire che il porno online non sia diventato consumo di massa. Così di massa che gli appassionati dei genere lo fruiscono ovunque, vale a dire sempre di più in mobilità. Dopo tutto non sempre si ha la possibilità di guardare un video osé comodamente seduti alla scrivania. E dunque, si fa di necessità virtù. A rivelare la tendenza è, ancora una volta, PornHub, la piattaforma di siti di video hard che, sempre più spesso, condivide con il mondo statistiche sulle abitudini dei suoi utenti e che, in questo caso, ci mostra come tablet e smartphone in alcune aree della terra stiano diventando i dispositivi preferiti per guardare clip a luci rosse. E tra queste aree c'è anche l'Italia.

Guardiamolo in mobilità – Secondo PornHub, infatti, il 48,7 % degli accessi al sito che arrivano da dentro i confini tricolori sono ormai effettuati attraverso tablet o telefonini intelligenti contro il 51,1 % da desktop. Insomma, l'aggancio e vicino e il sorpasso prevedibile. Anche perché il nostro Paese, in Europa, è uno di quelli a cui il sesso online in mobilità sembra piacere di più. I dati di PornHub, elaborati anche in un'infografica, mostrano lo Stivale allo stesso livello di Svezia (50 %) e Norvegia (48,9 %) nella fascia degli stati ad alto tasso di sesso sul piccolissimo schermo. Nel Vecchio continente meglio di questo gruppo di nazioni fanno solo Regno Unito (64,3 %) e Olanda (61,5 %). Tutti gli altri, a cominciare da Spagna (43 %), Francia (43 %) e Germania (34,9 ), restano dietro, legati ad abitudini, si fa per dire, più antiche. Attraversando l'Atlantico però c'è chi fa ancora meglio di noi e dei nostri vicini europei. Alcuni stati americani, come il Texas toccano vette difficili da battere: Kansas, Louisiana e Texas fanno registrare oltre il 70 % delle visite a PornHub da smartphone e tablet. Nel complesso, gli Stati Uniti raggiungono un ottimo 67,8 % che li pone in vetta alla graduatoria mondiale e nettamente più avanti del Vecchio continente.

A che gioco giochiamo? - Ma la fruizione del porno online da mobile non è l'ultima tendenza. I più avanzati tra i consumatori del genere, infatti, cominciano a dilettarsi anche con le console. Sì, quelle pensate per i videogiochi ma che ormai sono dei veri e proprio media hub che permettono di navigare su Internet sugli schermi televisivi. E tra i siti visitati dai giocatori ci sono ogni tanto anche quelli marchiati xxx. Si tratta, dicono le statistiche di PornHub ancora di una minoranza, ma comunque il fenomeno è in crescita. Negli Stati Uniti l'1% degli accessi proviene da questo tipo di dispositivi e nel Regno Unito la percentuale supera l'uno su cento (1,2%). E l'Italia? Da questo punto di vista siamo ancora un po' in ritardo. Nel nostro Paese chi arriva a PornHub da Xbox o Playstation è ancora una netta minoranza, appena lo 0,2 %. ma, c'è da scommetterci, recupereremo terrno presto.