Un tempo era Final Fantasy XIII Versus, presentato come esclusiva per Playstation 3 nel 2006. Circondato dal mistero per anni questo videogioco diventò una leggenda e si pensò che la Square-Enix lo avesse cancellato o non avesse più intenzione di realizzarlo, anche se Tetsuya Nomura, il director, continuò a dichiarare che era ancora in via di sviluppo. Sebbene presentasse una storia indipendente la Fantasia Finale in questione avrebbe dovuto inserirsi nella mitologia del tredicesimo episodio, da qui il titolo. Ma durante l’E3 del 2013 ecco finalmente un nuovo, attesissimo trailer e sotto gli occhi del pubblico il titolo cambia e diventa Final Fantasy XV, così come cambia la piattaforma a cui era destinato, poiché uscirà per Playstation 4 e XBox One. E’ stato annunciato anche il cambio della regia, infatti Tetsuya Nomura, che continua comunque a supervisionare il progetto, è stato sostituito da Hajime Tabata. Ma non è mutato lo scenario intravisto già nel primo e lontanissimo trailer, poiché questo sofferto Final Fantasy, stando alle didascalie, sarà sempre una “fantasia ispirata” alla realtà e il protagonista resta Noctis Lucis Caelum, un giovane e malinconico principe in grado di materializzare magicamente spade e lame di ogni tipo.

Il Trailer




Fantasia e realtà - Il mondo di Final Fantasy XV sarà molto vasto ed esplorabile con un certo margine di libertà. Proprio a causa della sua estensione sarà possibile percorrerlo anche utilizzando veicoli, tra cui la fiammante automobile di Noctis targata “Insomnia”. La peculiarità del mondo di gioco è che pur mantenendo panorami e luoghi fantastici e magici conterrà numerosi elementi ispirati o traslati dalla realtà contemporanea, soprattutto per quanto riguarda le architetture delle città, che ricordano paesi mediterranei, Tokyo o Venezia. Questa commistione tra fantasy spinto e realismo risulta esteticamente molto affascinante e le ambientazioni ammirate fino ad ora sono innegabilmente suggestive. Noctis è l’erede al trono di una nazione culturalmente isolata dal resto del mondo e minacciata perché il potere che esercita deriva da antichi e mistici cristalli, minerali che compaiono fin dall’esordio della serie ideata da Hironobu Sakaguchi nel 1986.
Oltre a Noctis, in un Final Fantasy il cui combat-system sarà più orientato verso l’azione in tempo reale, sono stati presentati altri tre personaggi che lo accompagnano in giro per il mondo e lottano con lui: il muscoloso Gladiolus con una cicatrice sul viso, il biondo Promto e l’elegante Ignis. Ognuno di essi combatte con un arma diversa e sarà fondamentale per Noctis interagire con essi in battaglia. Avrà un ruolo determinante per la trama la bionda e bella Stella Nox Fleuret, che detiene un potere simile a quello di Noctis.
Scritto da Katzushige Nojima, già autore di tante storie indimenticabili, e musicato dalla bravissima Yoko Shimomura, Final Fantasy XV non ha ancora una data d’uscita ufficiale, ma sarà difficile vederlo entro quest’anno. Ma l’importante è che non sia restato solo una “inconsistente fantasia” dissolta nel nulla dell’incompiuto e stia diventando realtà.