Primavera, è tempo del Trono di Spade la cui quinta stagione sta andando in onda su HBO mentre gli appassionati attendono che Martin pubblichi il suo nuovo romanzo e decida di porre termine alla lunghissima saga.
Con la sua miscela di fantasy, tragedia shakespeariana, intrecci complicatissimi, crudezza e sensualità il Trono di Spade ha avuto il pregio di rivoluzionare il genere e di creare un nuovo punto di partenza post-tolkieniano.

Dopo tanti videogiochi non così riusciti è toccato agli esperti in serializzazioni videoludiche di Telltale Games prendere la serie di HBO e trasformarla in un videogioco, ovviamente a puntate. Già responsabili dello struggente e bellissimo The Walking Dead, gli artisti americani del racconto interattivo stanno realizzando una serie giunta in questi giorni al quarto episodio (su un totale di sei) che sta appassionando critica e giocatori, ma non come accadde con il loro primo lavoro sui morti viventi. Bisognerà dunque aspettare l’ultimo capitolo per giudicare la loro opera con cognizione di causa. Si spera che, come accadde per The Walking Dead, magari esca su disco in versione integrale per console e PC.



Prosegue dunque la saga dei Forrester, non quelli di Beautiful ovviamente, ma la potente famiglia fedele agli Stark che domina l’Ironwood Forest. Nella serie televisiva non li abbiamo mai sentiti nominare, ma vengono citati nei romanzi. Gli eventi del videogioco cominciano subito dopo i terribili omicidi delle “nozze di sangue”, quando Rob Stark e sua moglie incinta vengono trucidati dai Freys. E’ proprio questa famiglia che massacrerà anche il lord reggente Gregor Forrester e il suo erede. Inizia così un potente affresco di vendetta, complotti e sopravvivenza che coinvolge cinque personaggi giocabili seguendoli per tutto il Westeros e oltre.

Malgrado l’intreccio principale coinvolga la famiglia dei Forrester e soprattutto il loro scudiero Gared, che giungerà fino alla Barriera dove incontrerà Jon Snow, nel videogame avremo a che fare con personaggi amati o odiati come Cersei Lannister, il piccolo grande Tyrion, la bella e sfortunata Ygritte, l’astuta Margarey e la regina dei draghi Daenerys Targaryen. Imperdibile per gli appassionati, il gioco di Telltale Games è tuttavia “doloroso” da seguire a episodi scaricabili. Per chi, quindi, non resiste ad aspettare una nuova puntata periodica è consigliabile attendere l’ultima, per goderlo nella sua interezza.