di Federico Ercole

 

L’acqua è un miraggio, come un’oasi nel deserto, per chi vive sotto il sole implacabile e l’aria bruciante che sta ardendo le città e le campagne di tutta Italia. Una promessa di freschezza mentre camminiamo sul cemento surriscaldato, il sogno di un tuffo, di una nuotata o semplicemente di stare ammollo. Per chi resta a casa c’è almeno la possibilità dell’illusione di bagnarsi in chiare, fresche e dolci acque virtuali e di godere della loro bellezza e frescura nel corpo di un alter-ego elettronico. Tuttavia i videogiochi sono quasi sempre luoghi pericolosi e non è facile trovarne uno dove, se si è nei pressi di un lago o su una spiaggia corallina, non ci siano minacce. Nel profondo delle acque videoludiche albergano creature micidiali, pronte a divorarci in un solo o al massimo in paio di bocconi. Ecco le più impressionanti e fameliche.

 

Gli squali - Questi pesci rappresentano nel modo più efficace la paura che si può provare per le profondità marine, almeno dal film di Steven Spielberg tratto dal romanzo di Peter Benchley in poi. In realtà lo squalo più impressionante della storia dei videogame si trova in una grande vasca dei sotterranei della Spencer Mansion in Resident Evil, ma sono molti gli altri giochi in cui possiamo nuotare, talvolta combattere, questi predatori. Le acque “californiane” di Grand Theft Auto V, davvero invitanti, pullulano di varia vita marittima ma quando si nuota è facile imbattersi in squali toro, squali martello e soprattutto nel grande squalo bianco, un bestione che possiamo affrontare anche nei Caraibi di Assassin’s Creed Black Flag. E’ curioso che il massimo della rappresentazione di squalo sia in uno sparatutto militare come Battlefield 4, nei suoi mari infatti si può vedere un Megalodon, lo smisurato antenato preistorico dello squalo bianco.

 

I mostri fantastici - Ce ne sono davvero molti, ma il primato mostruoso va a El Lago di Resident Evil 4, nome anonimo per la creatura mutante e mostruosa che alberga, come si intuisce dal nome, nel fondo di un lago di un’immaginaria Spagna rurale. La battaglia tra El Lago e Leon Kennedy è davvero epica. Poi ci sono le maestose creature di Monster Hunter 3, un episodio che diversamente dagli altri ci permette di cacciare sott’acqua: l’elettrico e zannuto Lagiacrus, lo squalo-serpente sputa acqua Plesioth, il gigantesco Caedus. Da non dimenticare la “classica” Idra con cui Kratos combatte all’inizio di God of War.

 

Altre minacce - Se pensate di fare una crociera per tuffarvi in piscina mentre solcate i mari non viaggiate con la Queen Zenobia di Resident Evil Revelations, i suoi saloni sono infestati da orripilanti zombie-ittici. E se pensate di essere relativamente tranquilli nei mari del reame dei funghi vi sbagliate, anche l’idraulico Super Mario è costretto ad evitare seppie letali e carpe carnivore. C’è il paradiso tropicale di Super Mario Sunshine, ma anche qui le minacce non si contano.