L’estate sta finendo e l’industria dei videogiochi si prepara a distribuire i colossal annuali della stagione che precede il Natale. Come ogni anno a novembre arriverà anche il blockbuster per eccellenza, ovvero il nuovo capitolo di Call of Duty, il terzo della serie Black Ops, una serie capace di appassionare milioni di giocatori di tutto il mondo sebbene la critica abbia espresso qualche scetticismo sulla qualità degli ultimi capitoli. Soprattutto per quanto riguarda la campagna in single-player, sempre più breve e scarna. D’altronde la serie di Call of Duty è amata soprattutto per il multiplayer online ma questa volta le cose potrebbero essere differenti e Activision promette una storia più articolata e longeva per chi ama immergersi in solitudine nel mondo dei videogame. Ancora una volta di ambientazione futuristica, Call of Duty Black Ops III ci trasporterà nel 2069, facendoci combattere in pericolosissime operazioni speciali e fornendoci il supporto di una super-tecnologia a base di innesti cibernetici e sofisticati quanto letali droni.

 

 

Una delle modalità più apprezzate della serie, e talvolta davvero appassionante, è quella “zombie” che utilizza il motore grafico del gioco ma ci trasporta in un contesto horror. Questa volta dovrebbe essere davvero gigantesca e si intitola Shadows of Evil, le Ombre del Male. La deriva “morti viventi” avrà una sua ambientazione peculiare e si svolgerà nella tetra e fittizia città di Morg City, macabro nome ideale per una metropoli americana degli anni ’40 su cui si scatenano le micidiali orde putrescenti. Quattro sono i personaggi selezionabili per combattere contro gli zombie: il poliziotto Jack Vincent, un misterioso mago soprannominato Nero, la bella e fatale Jessica, il nerboruto pugile Floyd Campbell. Le atmosfere horror saranno contaminate dal tinte prese a prestito dal genere noir.

 

 

Molte le novità anche per il multiplayer del gioco principale, la più affascinante delle quali riguarda l’introduzione degli Specialisti, personaggi predefiniti con un loro passato e delle abilità peculiari. Saranno nove e tra questi emergono per carisma e bellezza di design la bionda e corazzata Battery armata di lanciagranate, la micidiale assassina Seraph, l’iperbolicamente cibernetico Prophet, il solitario Nomad esperto in sopravvivenza, il bellicoso Ruin dagli arti meccanici. Chissà che in futuro, se piaceranno al pubblico, questi Specialisti non possano diventare i personaggi principali di un gioco tutto loro. Call of Duty Black Ops III arriverà nei negozi il 6 di novembre per Playstation 4, XBox One e PC.