Ogni anno, gli appassionati di Pro Evolution Soccer aspettano solo questo momento: il fischio dell'arbitro che dà il via alla primissima partita del nuovo capitolo della saga targata Konami. Con PES 2016 il momento tanto atteso è arrivato il 17 settembre, con il lancio mondiale del gioco.

 

Da subito questo PES 2016 si impone come un episodio memorabile della serie, confermando il trend positivo degli ultimi anni che ha portato Konami a scrollarsi di dosso alcune edizioni non propriamente brillanti. Da un punto di vista del gameplay, infatti, quest'anno sono stati compiuti molti passi avanti.

 

Ma questo PES 2016 è speciale per un altro motivo: si tratta infatti del titolo che cade nel ventennale della serie, lanciata da Konami nel 1995 con il titolo di International Superstar Soccer. Non per niente, il claim di quest'anno è "Love the Past, Play the Future". Insomma, il cuore rivolto al passato, ma la testa (e il joypad) ben proiettati nel domani.

 

Oltre che il sistema di gioco, a beneficiare delle innovazioni del titolo uscito per Playstation 3 e 4, Xbox 360 e One e per PC sono le amatissime modalità Master League e MyClub. Unica nota dolente, come al solito, sono le licenze: nonostante la presenza di Champions ed Europa League, mancano ancora molti campionati e squadre fondamentali. Ma al di là della forma, la sostanza, quella c'è eccome: buon divertimento!