Caricamento in corso...
17 maggio 2017

Bella Hadid e il suo ricordo più bello: un anno fa a Cannes

print-icon
Bella Hadid e il suo ricordo più bello: un anno fa a Cannes

Quell’abito aveva tolto il fiato a milioni di persone. Non si trattava solo di un capolavoro della couture moderna, ma anche del modo in cui lei è stata in grado di portarlo. La naturalezza e la spontaneità di Bella hanno fatto del suo vestito per il Festival di Cannes 2016 uno degli abiti più belli di tutti i tempi.

Parliamo del vestito di Cannes 2016 di Bella Hadid. Sì, quello che ha tormentato le notti dei fotografi che scattavano, che ha incendiato i social network e che semplicemente non possiamo toglierci dalla testa in nessun modo.

L’abito dei sogni

Quell’abito rosso intenso in seta con la scollatura profonda e lo spacco inguinale era un Alexandre Vauthier Couture cucito su misura per richiesta specifica di Bella, e ha suscitato molto più dell’attenzione che si potesse mai sperare. La sua decisione di abbinarlo a un sandalo con stiletto nero Giuseppe Zanotti e una cascata di luce con i gioielli Grisogono è stata inappuntabile. Il risultato, completato da orecchini pendenti e un raccolto sofisticato, toglie il fiato ancora oggi e – probabilmente – riempie d’orgoglio persino Bella stessa. Non sono mancate le pose seducenti e gli sguardi imbronciati di una supermodella che, quando indossa un simile capolavoro, sa perfettamente come metterlo in risalto.

Quando, poche ore fa, Bella ha postato sui social un throwback del red carpet di Cannes 2016, improvvisamente il mondo si è ricordato di tutta quella bellezza e la ha portata in trionfo verso i trend più cliccati di quest’oggi. Oltre 710 mila fan si sono presi un attimo per apprezzare un così caro ricordo e chiedersi se quest’anno sia materialmente possibile fare di meglio.

Un vestito “che ferma il traffico”

Qualche settimana dopo il Festival di Cannes del 2016, Bella aveva raccontato ai microfoni della rivista Glamour che quel look, così fuori dai suoi regolari schemi, le aveva dato del filo da torcere. “Di solito cerco la semplicità nei miei look da red carpet – preferisco vestirmi solo di nero – quindi questo è stato un grosso rischio per me. Avevo un po’ paura, ma gli apprezzamenti sono stati così tanti che ho smesso di preoccuparmi quasi subito”. Nonostante la pletora di abiti che Bella ha indossato nella sua breve ma intensa carriera di top model, il suo vestito di Cannes si qualifica tutt’ora come uno degli abiti più “rischiosi” che abbia mai scelto per sé.

Basta scorrere rapidamente le foto del suo tappeto rosso perché la domande delle domande baleni nella nostra mente: “che cos’aveva sotto?” Sebbene i più spregiudicati avessero raggiunto la conclusione che sotto al vestito non ci fosse nulla, Bella ha successivamente dichiarato che stava invece indossando una calzamaglia molto sgambata – così da evitare il disastro nel caso in cui fosse capitato qualcosa al tessuto, o avesse deciso di chinarsi. “Il vestito non mi ha dato nessun problema, ha retto perfettamente,” ha dichiarato la Hadid. Tuttavia parte del fascino di quel look risiedeva proprio nel fatto che sembrava doversi sfilare da un momento all’altro: quella sensazione di precarietà della seta tenuta insieme da pochi, sapienti punti di cucitura e l’innata naturalezza con cui lei è stata in grado di muoversi in esso. “Se ci fosse stato un po’ di vento allora sì, probabilmente avrei avuto qualche difficoltà. Ma no, niente vento, è andato tutto bene!”

Il vestito, confezionato dalla stilista personale di Bella, Elizabeth Sulcer, e dallo stilista Alexandre Vauthier, è stato un’opera collettiva in cui tutti e tre hanno dato il loro contributo per creare uno look “bellissimo ed iconico”. Nonostante quest’apparenza effortless, l’abito è stato in realtà pianificato fino al minimo dettaglio per un risultato che rimarrà negli annali di storia di tappeto rosso di Cannes.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky