Caricamento in corso...
19 settembre 2017

Melania Trump, Blahnik: "La verità sui tacchi nelle zone dell'uragano"

print-icon
Melania Trump

Possono un paio di scarpe essere oggetto di discordia? La risposta è “sì”, se soddisfano due criteri: sono delle Manolo Blahnik e sono indossate da Melania Trump. Ecco le parole dello stilista sulla polemica fashion dell’estate.

Solo qualche settimana fa Melania Trump è stata al centro di una forte polemica per dei tacchi a spillo firmati Manolo Blahnik indossati nelle zone colpite dall’uragano Harvey.

I tacchi della discordia

Dopo che l’uragano Harvey ha devastato il Texas, Melania Trump si è recata con suo marito Donald a fare visita alle zone distrutte dalla calamità naturale. Se il ciclone però porta con sé detriti, Melania porta puntuale con sé le polemiche, che anche questa volta si sono scagliate su di lei in modo ingeneroso: ad agosto oggetto dell’attacco sono state le sue favolose Manolo Blahnik, un paio di meravigliose décolleté dal vertiginoso tacco di 12cm di altezza. Un tipo di calzatura giudicata inadatta per visitare le zone colpite dall’uragano Harvey, e la first lady è stata prontamente tacciata di insensibilità nei confronti della popolazione sofferente. Melania Trump ha deciso di non rispondere a queste critiche e di ignorarle come fa solitamente quando viene presa di mira in quanto moglie di uno dei presidenti più contestati degli Stati Uniti. Se l’ex modella è rimasta in silenzio però, stessa cosa non ha fatto Manolo Blahnik, che non è stato di certo a guardare mentre le sue “bambine” avevano mosso contro il dito accusatorio dell’America.

In difesa delle scarpe (e di Melania)

In una recente intervista, Manolo Blahnik ha parlato delle scarpe indossate ad agosto da Melania Trump, e ha speso qualche parola in difesa della first lady. “Non credo che sia una persona insensibile. Credo che stia lavorando duramente per far funzionare le cose, e sicuramente stava indossando solo le scarpe con cui è partita da New York. Si, probabilmente avrebbe dovuto indossare delle galoche, ma indossava quello che indossava. Non mi piacere consigliare le persone dicendogli quello che dovrebbero mettere, perché ognuno fa quello che vuole”. Insomma, per Manolo Blahnik la questione è chiusa e non ha nemmeno tutta questa importanza a quanto pare, visto che si tratta pur sempre – ricordiamolo – di un paio di scarpe. Meravigliose sì, ma stare a ricamare troppo sopra le intenzioni della first lady potrebbe essere leggermente esagerato.

Occhio per la moda

D’altronde che Melania Trump sia una vera e propria maestra in fatto di look e outfit era risaputo da tempo visto che la sua professione precedente era fare la modella. Ed è proprio grazie al suo lavoro che nel 1998 ha incontrato il suo futuro marito, Donald Trump: nel 1996, infatti, Melania si è trasferita a New York, dove ha iniziato a sfilare con l’agenzia appartenente al tycoon, la Trump Model Management. Successivamente ha iniziato a lavorare ad alcune collezioni di gioielli e, dato l’ottimo gusto di cui è dotata, la sua linea chiamata “Melania™ Timepieces & Jewelry” è stata ovviamente un gran successo. Ha anche lanciato una linea di creme per la pelle, la Melania™ Caviar Complexe C6. Bellezza naturale e non artefatta, Melania Trump si è schierata più volto contro la chirurgia estetica, dicendo che una donna deve sapere accettare i segni del tempo e non avvalersi dell’aiuto del botulino. Ironia della sorte, è suo il volto più richiesto dalle donne che si rivolgono a un professionista per avere qualche ritocco nei lineamenti!  

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky