Caricamento in corso...
07 novembre 2017

Margot Robbie incanta il pubblico agli Hollywood Film Awards

print-icon
Margot Robbie incanta il pubblico agli Hollywood Film Award

Promossa o bocciata? Il look che Margot Robbie ha sfoggiato per gli Hollywood Film Awards ha fatto parlare i rotocalchi di tutto il mondo. Se qualcuno la boccia in pieno, qualcun altro applaude estasiato. Una cosa è sicura: quando l’attrice australiana calca un red carpet, è pressoché impossibile distogliere l’attenzione da lei!

L’ampio abito nero e floreale firmato Louis Vuitton ha fatto discutere, ma la sua bellezza emerge, sovrana, da tutti gli scatti che i fotografi sono riusciti a rubarle nel corso del 21° Hollywood Film Awards a Beverly Hills. Margot Robbie è troppo bella per essere vera!

Margot Robbie, una visione floreale

Nel suo bizzarro abito Louis Vuitton, Margot Robbie ha attirato tutta l’attenzione dei paparazzi con uno stile unico nel suo genere. La stampa a fiori cela la silhouette perfetta dell’attrice di “Suicide Squad” e camuffa un po’ il suo portamento da diva, suscitando critiche che si dissolvono nel nulla nel momento in cui Margot sfoggia il migliore dei suoi sorrisi. Il suo beauty look incanta il red carpet con la sua semplicità. Labbra corallo, eyeliner delicato e ciglia lunghissime per uno sguardo, se possibile, ancora più romantico. La splendida australiana si è recata all’evento per promuovere il suo nuovo film, “I, Tonya” insieme alle sue co-star Allison Janney e Sebastian Stan. Dopo una serie di scatti glamour tutti insieme, il trio è riuscito a sollevare la giusta attenzione sul film.

Una storia vera

“I, Tonya” è la storia vera dello scandalo che ha circondato – e trascinato nel fango – la vita e la carriera di una celebre pattinatrice americana, Tonya Harding. «Non sapevo fosse una storia vera, quando è successo avevo circa 5 anni e, come se non bastasse, vivevo in Australia. Ero completamente all’oscuro dell’incidente». Nel corso della precedente intervista a Vanity Fair, Margot ha dichiarato che il copione aveva immediatamente attirato la sua attenzione: «Era geniale. All’inizio non sapevo che fosse tutto ispirato ad una storia vera, e mi sono chiesta come avesse fatto uno scrittore di fiction ad arrivare ad uno svolgimento così creativo e curioso. Non capivo come avesse fatto a dare vita a personaggi così pittoreschi e incidenti assurdi. E poi ho capito che era tutto vero, che la storia era realmente accaduta. È stato in quel momento che mi sono resa conto di volere quella parte». Sul set, mentre veste i panni di Tonya Harding, Margot Robbie è pressoché irriconoscibile. Per una volta, l’attrice appende al chiodo scarpe sexy e belletti e lascia spazio a un’interpretazione più ruvida, dove la sensualità non conta. «Ho studiato tanti anni della mia vita, e alla fine qualcuno riesce a recensire un mio film e dirmi soltanto che sono bella. Non è giusto. Con Tonya Harding, finalmente, mi sento sollevata dalla necessità di essere sempre al top.» Paradossalmente, anche le VIP come Margot Robbie sentono la pressione della bellezza. Qualche settimana fa, infatti, Margot ha dichiarato che la parte della “bionda più sexy del mondo” le metteva molta ansia. Per lei, girare “Wolf of Wall Street” ha richiesto una forza di volontà più grande di quella di cui disponeva davvero: «Ero terrorizzata all’idea di non essere abbastanza. Temevo che da un momento all’altro la regia si spazientisse e mi facessero cacciare perché non ero abbastanza sexy».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky