Caricamento in corso...
04 giugno 2012

Musica per (video)gioco

print-icon
piu

Alcuni dei più noti compositori di colonne sonore per videogiochi. Da sinistra, in alto: Yasunori Mitsuda, Koji Kondo. In basso: Harry Gregson-Williams e Akira Yamaoka. Credits: Flickr/supershigi, keinoguchi, erikjasso, campuspartymexico

Mentre le vendite dei videogiochi superano quelle dei Cd, star come Paul McCartney si lanciano nella composizione di colonne sonore videoludiche. Ma il genere ha già i suoi maestri. Ascolta i loro capolavori

di Federico Ercole

Paul McCartney
ha recentemente annunciato di volere scrivere musica nuova, mandando in estasi i suoi fan e quelli dei Beatles. Ma non si tratterebbe di un album convenzionale, ma della colonna sonora per un videogame: “Perché i giochi vendono più dei CD, e raggiungono un nuovo pubblico completamente diverso”, ha spiegato l’ex Fab 4.
L’anno scorso Mark Lanegan ha scritto la dolente e acida ballata rock Burnin’ Jacob’s Ladder per un trailer di Rage, il nuovo sparatutto post-apocalittico di Id Software.
Qualcosa sta cambiando nell’era dell’intrattenimento elettronico e non è solo per una ragione commerciale che molti musicisti affermati fanno il salto nel mondo dei videogiochi, ma anche perché ne comprendono le potenzialità creative offerte dalla lunghezza,  la varietà di situazioni e il fatto che i suoni prodotti dal giocatore contrappuntino la colonna sonora creando una sorta di duetto interattivo.

Alcuni compositori di musiche per videogiochi sono tra i musicisti più interessanti degli ultimi decenni.
Ecco dunque i maestri di una nuova storia della musica.

Koji Kondo
- E’ una leggenda vivente, l’autore che di fatto ha inventato un genere musicale nuovo. Ha musicato capolavori ludici come Super Mario Bros e The Legend of Zelda ed è anche grazie alle sue melodie che questi videogiochi sono opere d’arte universalmente riconosciute. Ha intuito per primo l’iterazione tra i rumori elettronici prodotti dal giocatore e la musica che li accompagna così che, ad esempio, un salto di Super Mario si fonde alla colonna sonora in una polifonia sempre cangiante.



Nobuo Uematsu - Ha composto le colonne sonore di tutti i Final Fantasy fino al decimo episodio. Il suo stile, che si fonda sull’utilizzo di temi intesi come “leitmotiv”, varia dalle reminiscenze di temi e armonie di Schumann, Liszt e Schubert agli stridori rock e heavy metal degli anni ’80 e ’90, dal rigore bachiano al delirio ritmico della techno. L’ultimo suo lavoro è per The Last Story, gioco di ruolo d’azione per Wii sviluppato da Hironobu Sakaguchi, il creatore di Final Fantasy.



Jeremy Soule - Il musicista di Elder Scrolls. Malgrado abbia scritto moltissime colonne sonore per videogame è proprio per la serie di giochi di ruolo di cui fanno parte Oblivion e Skyrim che ha scritto le musiche più affascinanti, composizioni che scivolano tra Brahms, Wagner e Orff. La sua musica non è mai invasiva, si introduce ad arte nel mondo del gioco, sa tacere quando è necessario e risuonare con il vento, la neve, il fuoco e la pioggia.



Akira Yamaoka
- Senza i suoi suoni e le sue note l’orribile e angosciante universo di Silent Hill non sarebbe così agghiacciante. Musica buia e tetra, infernale e sognante e alcune canzoni originali che sono tra le più emozionanti mai ascoltate in un videogioco. Non lavora più a Silent Hill dall’ultimo episodio ed è stato sostituito, con efficacia, da Daniel Licht, l’autore della colonna sonora di Dexter.



Harry Gregson-Williams - Ha scritto la soundtrack di blockbuster come Armageddon e Shreck, ma i suoi lavori più arditi e sperimentali sono le colonne sonore che ha scritto per la serie Metal Gear Solid di Hideo Kojima. La sua musica, oltre che accompagnare con efficacia le lunghissime e splendide animazioni non-interattive di questi giochi, è sospesa tra un sinfonismo estrapolato dal novecento storico e un’elettronica spinta che alimenta la suspense con le sue pulsazioni.



Yasunori Mitsuda - Sua è la colonna sonora dell’indimenticabile Xenogears, musica che risuona dallo spazio profondo per viaggiare fino alle più profonde regioni del cuore e della psiche, siano  umane o robotiche. Guarda il video.

Yoko Shimomura – E’ la compositrice della musica di Kingdom Hearts, il videogioco in cui gli universi di Walt Disney si fonde con l’immaginario più dark e nipponico degli inventori di Final Fantasy. Ha arrangiato in maniera stupefacente alcuni temi classici di Disney, reinventandoli, e ha composto temi favolosi, struggenti e poetici. Attualmente sta lavorando da sei anni al misterioso Final Fantasy XIII Versus. Guarda il video.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky