Caricamento in corso...
08 agosto 2012

Musica per "yuppies"

print-icon
yup

La locandina del film di Carlo Vanzina "Yuppies - i giovani di successo"

I film simbolo degli anni anni '80, "Yuppies - i giovani di successo"e "Yuppies 2" arrivano su Sky Cinema 1 venerdì 10 agosto a partire dalle 21.10. Un'occasione per riascoltare le canzoni simbolo di quel periodo

di Massimo Vallorani

Ci sono dei film che magari non entreranno nella storia del cinema mondiale, ma che sicuramente verranno ricordati meglio di altri perché rappresentano benissimo un chiaro periodo di passaggio o più semplicemente un momento dell'evoluzione dei costumi, magari enfatizzata da una azzeccata colonna sonora fatta dei successi del momento. Chiaramente la lista è lunga ma un posto di rilievo va concesso al film di Carlo Vanzina "Yuppies - I giovani di successo" e Yuppies 2" e che Sky Cinema 1 trasmetterà il prossimo 10 agosto alle 21,10 e alle 22,55.

Per comprendere meglio dobbiamo fare un salto nell'Italia del 1986, anno di uscita del primo film. Non si tratta soltanto di un fatto temporale (sono passati più di 25 anni!) ma principalmente di una questione di cambio radicale di prospettiva, anche sociale.

Forse, per rendersene conto vale la pena scorrere la lista delle canzoni che compongono la ricca playlist dei due film che comprende tra i tanti pezzi la dance di Sandy Marton e Spagna, le sonorità raffinate dei Matt Bianco, i suoni elettronici dei Propaganda fino al pop inglese degli Opus con la conosciutissima "Live Is Life".



Musica per tutti i gusti di un periodo caratterizzato da un ottimismo sfrenato, dalla voglia di divertirsi in cui la new wave, rivincita tecno-pop alla meteora punk nichilista, imperversa. Riascoltare quella musica significa anche e soprattutto rivivere un'epoca in cui si preferiva l'immagine alla sostanza, spesso l'ostentazione di uno stile di vita e di una ricchezza non sempre reale. Per noi italiani è il periodo della cosiddetta "Milano da bere", della moda elegante, dei capelli cotonati, della spalline e dei fuseaux, degli sport estremi, delle arti marziali particolari, della vacanze in posti esclusivi e anche dei film della premiata ditta Vanzina.



Molti a buon ragione sostengono che la cosa che sdoganò effettivamente il fenomeno dello yuppismo in Italia fu proprio merito (o demerito per alcuni) del film di Carlo Vanzina in cui i protagonisti della pellicola (Christian de Sica, Massimo Boldi, Ezio Greggio e Jerry Calà) rappresentano cinematograficamente la vera natura di quei giovani anni 80, dediti alla carriera, devoti al consumo, nuovi manager rampanti della giungla urbana con l'agenda sempre ricca di appuntamenti, telefono come protesi irrinunciabile, cocktail, aperitivi, party, dieta e palestra. È l'apoteosi della vita in vetrina.del mito dei soldi facili, della Borsa e della finanza per tutti.



La musica di quegli anni rappresenta la summa di un momento della nostra storia recente che oltre alla naturale nostalgia che può provocare ci induce a riflettere su quello che siamo oggi, in cui il sogno si è rotto definitivamente e in cui l'Italia non è sicuramente più da bere.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky