Caricamento in corso...
09 maggio 2017

Harry Styles: il nuovo video di "Sign of Times" e l'album

print-icon
 Harry Styles: il nuovo video "Sign of Times" e l'album

Con l’arrivo del video di Sign of Times, il tempo è maturo per parlare anche dell’eponimo album dell’artista britannico Harry Styles. Dopo i One Direction, questo ragazzo ambizioso non ha mai smesso di lavorare alla sua carriera da solista.

Il tempo vola, e vola anche Harry Styles. Lo conferma il suo nuovo video musicale, uscito pochi giorni fa. La lunga attesa ha premiato le irriducibili fan del cantante britannico più cool degli ultimi tempi: il video di “Sign of Times” è disponibile online. La reazione di Internet? Amore a prima vista.

Il nuovo video

Harry Styles vola maestoso come un’aquila nel video di “Sign of Times”. Nell’epica clip che ha debuttato lunedì 8 maggio di primo mattino, Harry canta con cipiglio affabulatore e si libra in volo sulle meravigliose distese e cascate dell’Isola di Skye, in Scozia. La settimana scorsa Harry aveva rilasciato un piccolo teaser della release, durante il quale sono stati rivelati i dettagli della realizzazione del video. Per le riprese, infatti, il cantante avrebbe volato a oltre 500 metri d’altezza. Insomma: più in alto della Torre Eiffel. Lo scopo di questa pazza iniziativa era preservare il realismo del volo stesso: schermi verdi e CGI Effects non sono neanche stati presi in considerazione durante i ciak. Il video è inaugurato da Styles in un trench nero, stivali di pelle e jeans scuri: il suo sguardo intenso ci trafigge oltre lo schermo mentre passeggia, i capelli scompigliati dal vento. Dopo un emozionante zoom, ecco che spicca il volo in un paesaggio invernale mozzafiato.

Poco dopo il debutto di Sign of Times la canzone è schizzata sul podio di quasi tutte le classifiche musicali che contano. Anche migliore, invece, la ricezione di “Sweet Creature”, il secondo singolo rilasciato la scorsa settimana e che ora domina incontrastato le hit list.

L’album: tutto quello che sappiamo

Sign of Times non è solo un singolo, ma è anche una delle canzoni più importanti del suo eponimo album in uscita il 12 maggio 2017 per la Erskine Records. L’album sarà composto da 10 canzoni inedite alle quali il cantante ha lavorato con un team d’eccezione. L’attesa per questo disco è alle stelle, specialmente da quando, nel marzo 2016, i One Directon avevano annunciato la loro separazione. Il progetto ha avuto anche ritardo per “colpa” di Dunkirk, il film di Christopher Nolan in cui Harry Styles primeggia accanto a Tom Hardy e Kenneth Branagh.

La track list dell’album potrebbe suonarci familiare: leggendo alcuni dei titoli, infatti, non possiamo fare a meno di pensare che alcune canzoni siano dedicate (non ufficialmente) alle sue fiamme d’un tempo, tra cui spiccano Caroline Flack, Kendall Jenner e Taylor Swift.

  1. ‘Meet Me In The Hallway’
  2. ‘Sign Of The Times'
  3. Carolina’
  4. ‘Two Ghosts’
  5. ‘Sweet Creature’
  6. ‘Only Angel’
  7. ‘Kiwi’
  8. ‘Ever Since New York’
  9. ‘Woman’
  10. ‘From The Dining Table’

Le aspettative per l’album, come già annunciato, sono alle stelle. Gira voce che questo disco dal sound tutto particolare avrà forti connotazioni provenienti da musicisti come David Bowie e i Queen. La produzione è stata affidata a Jeff Bhasker. Sì, proprio il Jeff Bhasker che ha prodotto gli album dei Rolling Stones e di Kanye West. Tra i collaboratori dell’album c’è il cantante Johnny McDaid, membro della band rock scozzese Snow Patrol, che ha collaborato anche con Ed Sheeran e Biffy Clyro.

Il 5 maggio 2017 è cominciata la prevendita dei biglietti per il tour mondiale di Harry Styles. È cominciata, sì, ma si è anche esaurita molto presto: in pochissimi secondi i biglietti delle tappe del suo tour hanno fatto sold out. La prima tappa, che ora possiamo solo sognarci, sarà il 19 settembre al The Masonic di San Francisco.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky