19 maggio 2017

Brad Pitt e Chris Cornell: una bromance lunga una vita

print-icon
Brad Pitt e Chris Cornell: una bromance lunga una vita

La morte di Chris Cornell ha messo in ginocchio tutti gli appassionati di rock. Tra gli amici più cari del cantante dei Soundgarden e degli Audioslave c’è anche Brad Pitt, che si è detto sconvolto e devastato dalla notizia.

Dopo la notizia shock dell’improvvisa dipartita di Chris Cornell tutto il mondo è rimasto in un attonito silenzio. Mentre lentamente si ricostruiscono le vicende dell’ultima giornata di una delle voci più iconiche del panorama rock moderno, i suoi amici cercano le parole per dirgli addio.

Brad Pitt e Chris Cornell: grandi amici

Chris Cornell è stato trovato morto nella sua camera d’albergo a Detroit, mercoledì, qualche ora dopo il concerto dei suoi Soundgarden. Aveva 52 anni. La notizia ha fatto il giro del mondo in pochissimo tempo e i suoi fan, prostrati dal dolore, hanno espresso cordoglio in tutti i modi che conoscevano. La musica di Cornell non ha solo fatto la storia ma, cosa più importante, ha segnato molte adolescenze e molte vite in tutto il mondo. Chi non ha mai ascoltato, ipnotizzato, la celebre hit “Black Hole Sun”?

Tra i molti amici che ha lasciato, il nome di Brad Pitt spunta fra tutti. L’attore americano, appena uscito dalle lunghe procedure di divorzio con Angelina Jolie, è stato raggiunto dai microfoni di E! Online e ha rilasciato un addolorato commento su una delle persone più importanti della sua vita.

La “bromance”

Bromance è un neologismo che unisce il termine “bro” (fratello in slang americano) e “romance” (storia d’amore) – una storia di grande amicizia tra due persone che si vogliono molto bene. Chris Cornell e Brad Pitt erano grandi amici e ammiratori del lavoro l’uno dell’altro. Non sono mancate le occasioni in cui l’attore ha rimarcato ai giornalisti il suo apprezzamento per la rockstar, e qualche volta è stato anche pizzicato ai suoi concerti di Los Angeles: “Era proprio lì, in mezzo a tutta l’altra gente, e nessuno lo scocciava. Pitt è rimasto per tutto il concerto, per l’encore, e se n’è andato insieme al resto della folla. Con lui non c’erano guardie del corpo, ma solo l’autista,” ha affermato Celebuzz.

Chris e Brad si sono frequentati a lungo, anche insieme alle loro famiglie. Il loro era un rapporto di amicizia profonda e di reciproco sostegno. Chris si presentò a più riprese alle premiere dei film di Brad Pitt per sostenere i debutti. Un cammeo dedicato alla carriera di Cornell lo ritroviamo nel film “True Romance” del 1993, quando il personaggio di Brad Pitt fuma sulle note di “Outshined” dei Soundgarden.  I due amici sono riapparsi in pubblico in gennaio, insieme a Sting, per prendere parte a concerto ROCK4EB! a Malibu. Per l’occasione i due hanno cantato, insieme alla band The Police, “Every Breath You Take” e la hit “Black Hole Sun”.  

Alla notizia della morte di Chris, Brad Pitt si è detto “sconvolto e devastato”. Cornell lascia sua moglie, Vicky Karayiannis, e i tre figli: Toni, 12 anni, Christopher, 11 anni e la figlia Lillian, 17 anni, avuta con la moglie precedente. Secondo i famigliari Chris Cornell si sarebbe impiccato a causa dell’influenza negativa di alcune medicine che gli erano state prescritte. L’autopsia completa non è ancora stata effettuata, ma la sua famiglia si dice sconvolta per una morte completamente inaspettata.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky