Caricamento in corso...
30 maggio 2017

MCDM, ovvero con Max Casacci, Daniele Mana ed Emanuele Cisi in The City

print-icon
mcd

Il duo MCDM (Materia che diventa musica), di Max Casacci e Daniele Mana, dopo l'esperienza Glasstress, torna con un album, in uscita per Warner, che usa come strumento la città di Torino. The City, questo il titolo, è l’album di una città che suona, attraverso i suoi rumori, catturati dal vivo, di giorno e di notte. Ma non solo, anche attraverso la voce di uno dei suoi più grandi jazzisti Emanuele Cisi e la capacità visionaria di due musicisti elettronici che a questi elementi aggiungono un forte segno di contemporaneità

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Ci sono progetti che sono idee. Che sono memoria. Quello di MCDM ha affascinato subito, prima ancora dell'ascolto, perché, come ha raccontato Max Casacci, insieme a Daniele Mana ed Emanuele Cisi protagonista di questa operazione, "The City ci ha impegnato sei mesi per 24 ore al giorno. Mescola esperienze del jazz, dell’elettronica, c'è la trasformazione dei rumori in musica per lambire il territorio del pop e dell’hip hop. Molti elementi sono frutto di una ispirazione nata dal flirt tra hip hop ed elettronica".

Sono alchimie che affascinano anche un pubblico che proviene da altri generi. Perché i rumori che diventano musica sono quelli di Torino. Quelli che accompagnano la nostra quotidianità. Chiudendo gli occhi e ascoltando The City sembra di essere in una versione moderna di Fantasia di Walt Disney. Un po' era accaduto anche con Glasstress quando la coppia Casacci-Mana ha trasformato la lavorazione del vetro nelle fornaci di Murano in un corpo ritmico.

The City, per ammissione stessa di Casacci, è "una dichiarazione d’amore per Torino, una contestualizzazione storica e geografica. Abbiamo tramutatorumori in un corpo ritmico. I rumori della città sostituiscono la batteria, la pulsazione ritmica. Fin dall’inizio ho provato soggezione con Enrico Rava quando in studio, a suonare il flicorno in Ravabus e Quando parlo di lei. Preciso che la sua partecipazione a titolo gratuito. Questo disco avrà risonanza internazionale se arriva nei luoghi giusti, non ha un passaporto italiano per la struttura narrativa".

Il rumore della città suona meno frenetico della rappresentazione musicale, qui il suono culla, ascoltando Porta Palazzo, i suoni, i rumori e le voci del mercato principe del capoluogo piemontese, sembra di essere in Stargate, mille scenari si aprono secondo dopo secondo. Cisi ha annunciato che ci sarà una versione live di The City, che stanno già lavorando su una line-up ridotta. La magia di questo progetto la sintetizza Mana: "Abbiamo imparato in fretta dove andare a prendere i suoni. Con l'orecchio giusto capisci ogni rumore che suono può diventare: c’è lo spettro sonoro ma anche un filo narrativo". Ed è questa la magia: un ascolto che è un racconto!

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky