13 giugno 2017

Bruno Mars, l'incanto di un concerto a...colori

print-icon
bru

Più forte del caldo, più forte di tutti. Bruno Mars incanta Bologna con un concerto che è pop, funky, acustico ma soprattutto gioioso e colorato. Un'Arena in piedi a ballare per quasi due ore nonostante temperature sahariane. Il 15 giugno si replica a Milano. Il racconto della notte all'Unipol Arena di Casalecchio di Reno

di Fabrizio Basso
(inviato a Bologna)

Il vero nemico è il caldo. Che non ti molla né prima, né durante, né dopo. E che alza un mormorio...esiste l'aria condizionata all'Unipol Arena? Poche volte, per altro vista così piena, così vogliosa di cantare e ballare, di fare festa, all'ombra (metaforica) di quel palco colorato che per quasi due ore è stato la casa di Bruno Mars e dei suoi musicisti per il primo dei due concerti italiani dell'artista di Honolulu (si bissa, grazie a Live Nationgiovedì 15 giugno al Forum di Assago a Milano). I fan hanno assediato il palazzetto, presidiato da attente Forze dell'Ordine, fin dal primo pomeriggio. Meglio assuefarsi subito ai quasi 40 gradi di temperatura. Perché il fisico, soprattutto per chi era nel parterre, doveva essere pronto a un dj set di apertura e a 17 canzoni da cantare e da ballare.

Sono le 21.15 quando il telo che avvolge il palco come un sudario cala e si alzano le note di Finesse, seguita da 24k Magic (non dimentichiamo che questo è il tour dell'omonimo album). Bruno Mars è cirrcondato da una band che ha nei fiati l'elemento caratterizzante. E ha coreografie da musical di Broadway. E' uno spettacolo colorato, con lanci di fiamme e pioggia di coriandoli argentati sul finale. E' un equilibrio perfetto poiché quando le scenografie sono imponenti si rischia di offuscare la musica ma stavolta non accade. Bruno Mars è padrone del palco, fa ballare tutti con Treasure e Tha's what I like. Poi si regala, su un cubo che lievita dal palco e lo porta ancora più verso l'immenso, Versace on the Floor. Il momento più commovente è con When I was your man dopodiché abbandona il palco per qualche minuto prima di riapparire, cambiato ed energizzato, per un finale che prevede Grenade e Just the Way You Are, sulle cui note finali presenta al band e chiede al pubblico di intonare con lui alcuni versi della canzone. La risposta? Un plebiscito. Un momento live allargato a migliaia di persone che desta emozione. La fine si avvicina, è il momento dei bis che sono Locked Out of Heaven e Uptown Funk (cover di Mark Ronson). La voglia di cantare è ancora tanta e ciascuno la porterà a casa propria, magari tenendola calda in macchina con qualche gorgheggio. Il Forum di Assago è avvisato....sarà, quella con Bruno Mars, una bellissima e colorata notte in levare!

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky