Caricamento in corso...
14 giugno 2017

Katy Perry cambia "Swish Swish" dopo le scuse a Taylor Swift

print-icon
Katy Perry cambia "Swish Swish" dopo le scuse a Taylor Swift

Con le scuse di Katy Perry alla sua acerrima rivale, Taylor Swift, si apre un nuovo capitolo per la carriera della popstar. Basta con i litigi: bisogna guardare al futuro con positività… e senza rancori!

Katy Perry e Taylor Swift hanno fatto pace e, per l’occasione, la popstar ha cambiato il testo della canzone “Swish Swish” che le aveva dedicato nel corso della loro infinita, interminabile, acerrima disputa.

Swish Swish: le nuove parole

Dopo un weekend dedicato al live streaming promozionale per il suo nuovo album Witness e, naturalmente, il tour, Katy Perry ha deciso di trasformare questa celebrazione in un evento totalizzante, arrivando a scusarsi con la sua rivale Taylor Swift, e ponendo (forse) fine alla faida che le vedeva come protagoniste indiscusse del gossip musicale.

Swish Swish, il singolo featuring Nicki Minaj che si proponeva come l’anatema definitivo dei bulli riguardava, in qualche modo, anche la Swift – nota nell’ambiente per il suo comportamento di dubbia eticità. E sembra proprio che sia stato Entertainment Tonight a scovare per primo la notizia, captando alcuni cambiamenti importanti nella lyrics cantata durante la performance di lunedì. In particolare, la prima strofa è stata cambiata da “Don’t you come for me” (Non venire da me) a “God bless you on your journey, oh baby girl”, (Dio ti benedica lungo il tuo viaggio, baby). Questo cambio di rotta a 180° arriva proprio mano nella mano con l’intervista di Katy Perry per il Thrive Global Podcast.

Le scuse a Taylor Swift

Ebbene sì: le due popstar hanno sotterrato l’ascia di guerra e hanno deciso di riconciliarsi. O meglio: sembra che sia stata Katy a decidere di darci un taglio, e nel corso di un’intervista di poche ore fa ha dichiarato di volersi scusare ufficialmente davanti a tutti. “Sono pronta a fare pace,” ha detto Katy con risolutezza, “La perdono e mi scuso per tutto quello che ho fatto. E spero che per lei sia lo stesso. Penso che sia arrivato il momento di fare pace. Insomma, ci sono problemi più grossi, e molto più reali, al mondo. Capisci quello che voglio dire?”. Ma non si è fermata qui. Katy voleva che le sue scuse fossero indimenticabili, e ci è riuscita: “Le voglio bene, e voglio tutto il meglio per lei. Penso che sia una componitrice fantastica. Io e lei potremmo essere un esempio di donne forti che si uniscono nonostante le differenze, e se lo facciamo noi magari il resto del mondo può arrivare a pensare ‘Sì, perché no, anche noi possiamo’. Non lo so. Magari non posso essere d’accordo con tutto quello che fa, e lei non può avvallare tutto quello che faccio io. Ma davvero, voglio arrivare ad un terreno comune. Un luogo d’amore, perdono, compressione e compassione”.

Le scuse arrivano proprio qualche giorno dopo la notizia di Taylor Swift che rimette tutta la sua musica su Spotify – la quale, nei mesi precedenti, era stata rimossa. E questo è accaduto lo stesso giorno dell’uscita dell’album Witness di Katy Perry. Preciso spaccato. Coincidenze? Nessuno lo pensa. Nemmeno Katy. Eppure, nonostante tutto, la popstar le ha teso una mano. Taylor Swift la accetterà?

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky