03 luglio 2017

La scaletta di Vasco Rossi a Modena Park: i pezzi sono più di 40

print-icon

Qualche brano  è stato aggiunto alla scaletta del concerto di Vasco Rossi a Modena Park inizialmente pubblicata sulla sua pagina ufficiale di Facebook. Il rocker non delude le aspettative, anzi: i brani eseguiti sono più di 40, arricchiti da tre interventi musicali.

La scaletta cantata da Vasco Rossi a Modena Park passerà alla storia: è il minimo, visto che si parla di oltre 40 brani eseguiti dal rocker di Zocca senza battere ciglio, in tre ore e mezza di concerto. Il Blasco ha mantenuto la promessa fatta ai suoi 220mila fan: insieme a loro ha spento 40 candeline di carriera nel modo più bello ed epico in assoluto. Con un concerto da record.

Vasco Rossi Modena Park: la scaletta del concerto vissuta fra la folla

Non è ancora scesa la notte sul parco Enzo Ferrari quando sul palco di Modena Park inizia lo show: un sole infuocato sorge sul maxischermo lungo quasi come i 150 m di passerella percorsi da Vasco durante il concerto dei record. Le note? Sono spaziali, quelle di “Così parlò Zarathustra”, di Richard Strauss: un inizio da film epico, come “2001 Odissea nello spazio”. Il sole si abbassa all’orizzonte del parco e sorge sul palco: è l’ora del Blasco. Ecco il rocker, finalmente, davanti ai suoi 220mila: non è il momento di scambiarsi inutili convenevoli e si parte subito con “Colpa d’Alfredo”, la canzone che ha dato il titolo all’evento. Sul verso che recita “mi puoi portare a casa stasera? Abito fuori Modena, Modena Park” la folla esplode in urla e balli incontenibili. Il rocker prosegue con “Alibi” e, finalmente, con “Blasco Rossi”, come aveva scritto sui social. L’aria si fa frizzante ed è il momento di “Bollicine”, uno dei testi più provati sul palco nei giorni precedenti, seguita da “Ogni volta”, sulle cui note Vasco si emoziona e si ferma, lasciando il palco all’amico Gaetano Curreri con “Anima fragile”. Meravigliosa. Poi tocca, in ordine, a “Jenny”, “Silvia”, “La nostra relazione” e a, commento implicito al concerto, “Splendida giornata”. La voce del Blasco continua a graffiare su “Ieri ho sgozzato mio figlio” e sul medley di “Delusa”, “T’immagini”, “Mi piaci perché”, “Gioca con me”, e “Stasera!”. “Sono ancora in coma”? No, e infatti è subito “Rock’n’roll Show”. È il momento di “Ultimo domicilio conosciuto”, con il fidato chitarrista Maurizio Solieri, per poi passare ad altri pezzi da ’90. “Vivere una favola” è ciò che stanno pensando i 220mila di Modena Park, che cantano con Vasco “Non mi va”, “Cosa vuoi da me”, “Siamo soli” e “Come nelle favole”, a ribadire il concetto. È tempo di “Vivere”, di “Sono innocente” e di un momento molto atteso: durante “Rewind” arriva di nuovo il flash mob con il lancio dei reggiseni e tantissime ragazze rimangono, fiere, in topless sulle spalle dei loro fidanzati. “Liberi, liberi”, proprio come sottolinea il rocker. Stop: sale sul palco Andrea Braido con un interludio chitarristico che apre a un lungo momento acustico meraviglioso. Sulle note di “Il tempo crea eroi”, “Una canzone per te”, “L’una per te” e “Ridere di te”, l’atmosfera si carica di passione. E “Va bene, va bene così”. “Senza parole” chiude, per un attimo, la bocca dei fan, prima di scoppiare in un brano “Stupendo”. Il concerto si avvia alla conclusione e qualcuno comincia a capirlo: le lacrime scorrono sulle note de “Gli spari sopra”, “Sballi ravvicinati del terzo tipo”, “C’è chi dice no”, “Un mondo migliore” e “I soliti”. Come un equilibrio sopra la follia, arrivano “Sally”, “Un senso” e “Siamo solo noi”, e quel “noi” sono gli oltre 220mila sotto il palco. È davvero il momento dei saluti e i fan sono combattuti tra la voglia di sentire “Vita spericolata”, canzone simbolo della musica di Vasco, e la voglia di rimandare, ancora per un momento, l’ascolto di quell’unica canzone che manca. Nella notte di Modena, arriva un’”Albachiara” da fuochi d’artificio: la luce rimbalza sugli occhi colmi di gioia dei fan e sulle loro lacrime perché sì, Modena Park sta per finire, ma il brano lancia anche l’idea di un nuovo inizio. “Alla prossima” dice il rocker, e i fan già non vedono l’ora di rivederlo. Perché lo sanno: le promesse, Vasco, le mantiene sempre.

La scaletta di Modena Park: puramente Vasco Rossi

  1. Così parlò Zarathustra
  2. Colpa d’Alfredo
  3. Alibi
  4. Blasco Rossi
  5. Bollicine
  6. Ogni volta
  7. Anima fragile
  8. Jenny
  9. Silvia
  10. La nostra relazione
  11. Splendida giornata
  12. Ieri ho sgozzato mio figlio
  13. Delusa
  14. T’immagini
  15. Mi piaci perché
  16. Gioca con me
  17. Stasera!
  18. Sono ancora in coma
  19. Rock’n’roll Show
  20. Ultimo domicilio conosciuto
  21. Vivere una favola
  22. Non mi va
  23. Cosa vuoi da me
  24. Siamo soli
  25. Come nelle favole
  26. Vivere
  27. Sono innocente
  28. Rewind
  29. Liberi, liberi
  30. Il tempo crea eroi
  31. Una canzone per te
  32. L’una per te
  33. Ridere di te
  34. Va bene, va bene così
  35. Senza parole
  36. Stupendo
  37. Gli spari sopra
  38. Sballi ravvicinati del terzo tipo
  39. C’è chi dice no
  40. Un mondo migliore
  41. I soliti
  42. Sally
  43. Un senso
  44. Siamo solo noi
  45. Vita spericolata
  46. Albachiara

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky