Caricamento in corso...
12 luglio 2017

Takagi & Ketra ci "tormentano" con l'Esercito del Selfie

print-icon
tak

Arisa e Francesco Mandelli nel video

Takagi & Ketra, i due producer multiplatino, per la prima volta firmano un singolo dal ritornello irresistibile, L'Esercito del Selfie, e lo fanno coinvolgendo due artisti d'eccezione come Lorenzo Fragola e Arisa

di Fabrizio Basso

(@BassoFabrizio)

Ogni estate la domanda si ripropone: che fine ha fatto il tormentone? Quest'anno uno c'è e si chiama L'Esercito del Selfie. Dietro ci sono i producer multiplatino Takagi & Ketra che hanno costruito un video in bianco e nero, un video che raccoglie elementi del vecchio Varietà, dei fan dei Beatles impazziti e pure un po' dell'isteria de La Guerra dei Mondi di Orson Wells. Lo interpretano Arisa e Francesco Mandelli. Nel brano c'è pura la voce di Lorenzo Fragola. Vantano collaborazioni con Laura Pausini, Calcutta, Lorenzo Jovanotti, Mika, Fabri Fibra, Marracash, Baby K, Jake la Furia, Briga, Giusy Ferreri, hanno collezionato numerosi singoli di platino e raggiunto il mercato estero con Roma-Bangkok. Insomma Takagi & Ketra non si sono fatti mancare nulla per pre-pensionare Despacito. E possono farcela. Ecco l'intervista.

Takagi & Ketra state sbancando l'estate.
Però siamo sempre in studio. Ma grazie alla musica non ci manca nulla.
Come lavorate?
Ci fidiamo dei rapporti umani, proviamo a stare tutti insieme nella stanza.
All'antica, come si dice nell'era degli mp3.
Condividere luogo e pensieri rende tutto più magico. Altro che ti mando una base e aspetto quello che ci hai fatto sopra.
Vi sarà capitato qualche volta.
Certo. Non rinneghiamo la tecnologia. Con J-Ax e Fedez abbiamo lavorato così. Ma quando è possibile incontrarsi è più bello. In generale non abbiamo pre-concetti, valutiamo di volta in volta. Aggiungiamo che le canzoni di Fedez e Ax sono sempre molto convincenti.
Le canzoni possono cambiare il mondo?
Diremmo di no. Ma devono però portare sempre un messaggio. Infatti noi, nei nostri brani, ne inseriamo sempre uno anche leggero.
L'Esercito del Selfie è tecnologia 2.0 con immagini anni Sessanta.
E' un corto-circuito temporale. Ci sono i Beatles, il Varietà Anni Sessanta, lo Studio 1 abbinato alla modernità. Ci sono il twist e il dub.
Cosa è il nuovo per voi?
Archeologia musicale.
E il tormentone?
Oggi gli danno una accezione negativa, è un aggettivo di moda. In realtà sono le canzoni che sceglie il popolo, è una forma di on demand.
Farete un disco?
Non siamo artisti, restiamo produttori. Il nostro è un progetto di singoli.
Certo che con questo successo un pensierino andrebbe fatto...
Siamo i primi a essere sorpresi. Ognuno ha una sua vita, vogliamo continuare a divertirci giocando con le epoche e gli stili.


IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky