Caricamento in corso...
12 luglio 2017

La Provincia dei Festival fa grande la musica dell'estate

print-icon
tim

La grande musica germoglia spesso in provincia. Lo confermano alcuni Festival che sono storici e richiamano, oltreché tanta gente, artisti sempre più importanti. Tra i nostri preferiti ci sono il Filagosto, il Festival Contro e il Carpino Folk Festival

Una nuova estate è iniziata e si registra una incredibile quantità di appuntamenti musicali di qualità. Fra i festival in programma nelle grandi città e quelli dalla lunga tradizione, si fanno strada anche manifestazioni che fanno della valorizzazione della provincia italiana il loro centro focale: ristorazione a km 0, collaborazione con le associazioni del territorio e volontariato sono i tratti che li accomunano. Ecco alcuni dei nostri preferiti.

Si parte proprio il primo agosto con il Filagosto, Festival della provincia bergamasca che si svolge a Filago, nel territorio della cosiddetta isola bergamasca, racchiusa fra il corso dei fiumi Brembo e Adda. La quindicesima edizione del Filagosto si svolgerà dall’1 al 6 agosto, confermando il calendario eterogeneo di questa manifestazione che è sempre stata a ingresso gratuito. Come tradizione sarà ancora una volta il reggae ad aprire l’edizione 2017, quest’anno arricchita da un festival nel festival, per ospitare nella giornata di sabato 5 agosto, alcuni dei principali gruppi della scena metal internazionale grazie alla partnership con il Metal For Emergency. Per il resto la formula non cambia con 6 giorni consecutivi di concerti e un calendario che conferma l’animo eterogeneo e sperimentale di quello che in 15 anni è diventato uno dei più importanti appuntamenti estivi musicali del Nord Italia. La XV edizione si apre con un grande nome del reggae giamaicano come Toots & the Maytals, e prosegue con il dark rock dei Lacuna Coil una delle band italiane più apprezzate nel panorama internazionale, pronta a festeggiare il ventennale dalla pubblicazione del primo Ep. Sul palco del Filagosto anche i Fast Animals and Slow Kids, band che lega parte del proprio successo proprio al festival bergamasco dove ha suonato ben cinque volte. Una prima assoluta in provincia di Bergamo è invece la presenza di Coez, uno degli artisti più interessanti della scena indie italiana, accompagnato dai Canova. Venerdì 4 agosto arriva una special guest come Giovanni Lindo Ferretti, nome storico della musica alternativa italiana che porta a Filago il suo In concerto, a cuor contento.

A Castagnole delle Lanze, invece, partirà il 20 agosto il Festival Contro, festival della canzone d’impegno che si tiene ogni anno in Piemonte fra Langa e Monferrato. Il calendario completo della manifestazione viene annunciato in questi giorni dagli organizzatori che però hanno già fatto trapelare chi saranno i nomi di punta di questa edizione. Francesco Gabbani e il cantautore di origini cosentine Brunori SAS si esibiranno rispettivamente il 25 e 30 agosto, mentre il 22 agosto arriva sul palco piemontese una guest star come Antonello Venditti. Ma Castagnole è da sempre sinonimo di nocciole, onnipresenti protagoniste della manifestazione che promuove la riscoperta di questa parte del Piemonte, e di Nomadi. Da sempre infatti Festival Contro è appuntamento imperdibile per i fans della storica formazione emiliana che il 26 agosto si ritroveranno per dare vita al raduno nazionale dedicato alla band fondata nel 1963 dal tastierista Beppe Carletti e dal cantante Augusto Daolio.

Attraversando l’Italia per arrivare a toccare il sud, scopriamo che in Puglia esiste uno dei principali festival dedicati alla valorizzazione della musica popolare e delle sue contaminazioni. Si tratta del Carpino Folk Festival, in provincia di Foggia, che il 5 agosto accenderà i riflettori sulla sua ventiduesima edizione che ospiterà, dal 5 al 10 agosto, l’artista ivoriano Alpha Blondy con i The Solar System, formazione leggendaria del reggae africano; il chitarrista di etnia tuareg Bombino che incanta con il suo suono del deserto; e il cantautore Vinicio Capossela, interprete per l’occasione di un progetto speciale intitolato Combat Folk. Accanto a loro la line up di concerti della ventiduesima edizione prevede la partecipazione del duo composto da Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro recenti vincitori della Targa Tengo per il miglior album in dialetto, del giovane cantautore Maldestro e la presenza di alcuni gruppi di riproposta regionale come Suoni d’umbra dall’Umbria, la Macina dalle Marche, Piero Brega e Oretta Orengo del canzoniere del Lazio, Kalascima dal Salento ed infine come sempre I Cantori di Carpino. Ogni anno il festival ha un tema intorno al quale la programmazione viene pensata, quest’anno si tratta di “memorie dal sottosuolo”, idea attorno alla quale ruoteranno i laboratori didattici, workshop, incontri, presentazioni editoriali ed escursioni alla scoperta luoghi suggestivi del Gargano

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky