18 luglio 2017

La scaletta del concerto dei Red Hot Chili Peppers a Roma

print-icon
Red Hot Chili Peppers on stage

Il 20 luglio al Postepay Sound Rock in Roma 2017 si sono esibiti i Red Hot Chili Peppers, uno dei gruppi più attesi al grande evento musicale che si è svolto presso l'Ippodromo delle Capannelle. La scaletta? Ecco l'elenco dei brani che la rock band americana ha eseguito on stage.

Finalmente l'attesa dei fan è finita: i Red Hot Chili Peppers sono andati in scena il 20 luglio con un meraviglioso concerto al Postepay Sound Rock In Roma 2017. La scaletta ufficiale? Ecco l'elenco dei brani che la rock band capitanata da Anthony Kiedis ha eseguito sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle. Siete riusciti ad ascoltare Live la vostra RHCP song preferita?

La scaletta del concerto dei Red Hot Chili Peppers a Roma

1. Intro Jam

2. Can’t Stop

3. Dani California

4. The Zephyr Song

5. Dark Necessities

6. The Adventures of Rain Dance Maggie

7. I Wanna Be Your Dog (cover di The Stooges)

8. Right on Time

9. Go Robot

10. Californication

11. What is Soul? (cover dei Funkadelic)

12. Aeroplane

13. The Getaway

14. Sir Psycho Sexy

15. They’re Red Hot (cover di Robert Johnson)

16. Higher Ground (cover di Stevie Wonder)

17. Under the Bridge

18. By the Way

Encore

19. Io sono quel che sono (cover di Mina con assolo di Josh Klinghoffer)

20. Goodbye Angels

21. Give It Away

Red Hot Chili Peppers: che concerto!

I Red Hot Chili Peppers erano attesissimi in Italia il 20 luglio a Roma, al Postepay Sound Rock In Roma all’Ippodromo delle Capannelle, e saranno il 21 luglio a Milano al Summer Festival, presso l’Ippodromo di San Siro. Le scalette dei concerti della band americana non hanno seguito regole particolarmente fisse durante il tour: quando si fa rock and roll, del resto, come possono esserci canoni specifici da seguire? Così, in perfetto stile con Anthony Kiedis e compagni, ogni volta che i Red Hot si trovano davanti un pubblico anche la scaletta può non rispettare le nostre previsioni, regalando ogni volta un’emozione diversa, propria di chi vive un momento unico, magico, irripetibile. Alcuni punti cardine della loro storia musicale, però, non mancano mai per i piccantissimi ragazzi di Los Angeles. Innanzitutto, l’”Intro Jam”, un pezzo adrenalinico e strumentale che serve ai Red Hot per caricare subito l’atmosfera e i loro fan: è così che si aprono i loro concerti ed è subito delirio sopra e sotto il palco. Poi, non possono mancare alcuni brani che hanno segnato indissolubilmente la loro storia discografica, con successi da hit parade che, ancora oggi, ci fanno sognare. Ecco, quindi, che arrivano le note più che familiari di “Can’t Stop” e “Dani California”, posizionate generalmente sempre all’inizio della scaletta dei loro concerti. Più si scende verso gli encore, invece, più arrivano le canzoni che tutti si aspettano di ascoltare dal vivo almeno una volta nella vita: “Californication” ci fa sognare, mentre “Under The Bridge”, con la sua intro malinconica, annuncia che, forse, la serata sta volgendo verso la fine. E l’ipotesi si rafforza se, dopo questo brano, arrivano quei tocchi di plettro inconfondibili sulle note di “By The Way”. Di recente è più raro, ma spesso Anthony non può fare a meno di esibirsi con “Scar Tissue” o “Otherside”, brano icona con cui i suoi fan imparano a suonare il primo assolo con la chitarra, anche se a Roma ha preferito puntare su altri brani, includendo un omaggio tutto italiano a Mina con la cover di "Io sono quel che sono". Ma che gli spettatori non si disperino anche se cominciano a capire che la festa sta per finire: c’è ancora qualche emozione da vivere insieme ai Red Hot Chili Peppers, con i due, o talvolta tre, encore con cui la band augura la propria personalissima “buonanotte” ai fan. “Give it away” è un brano immancabile, pubblicato nel 1991 ma dal ritmo assolutamente immortale: ascoltarlo è come essere invitati a casa dei Peppers. Infine, un brano tratto dal nuovo disco “The Getaway”, pubblicato nel 2016: è con “Goodbye Angels” che Anthony Kiedis saluta il suo pubblico, con uno dei più carismatici “arrivederci” possibili.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky