Caricamento in corso...
04 agosto 2017

Justin Bieber: Gene Simmons dei Kiss dice cosa pensa di lui

print-icon
Gene Simmons dei Kiss

Sembra che il mondo della musica non abbia gradito la decisione di Justin Bieber di interrompere il Purpose Tour, e in molti hanno criticato duramente il cantante. E poteva mancare a questa lista il mitico Gene Simmons dei Kiss?

Non si riesce a smettere di parlare della notizia delle ultime settimane, ossia l’annullamento del Purpose Tour di Justin Bieber. E stavolta è intervenuto anche il mitico Gene Simmons dei Kiss.

“Fatti una vita”, il consiglio dei Kiss per Justin

Tempi duri per Justin Bieber che, dopo aver annullato il Purpose Tour, sta subendo un fuoco di fila incrociato tra critiche e polemiche. Questa volta è intervenuto sulla questione anche Gene Simmons dei Kiss, che non ha avuto parole molto tenere per il cantante canadese, al quale ha consigliato caldamente di “farsi una vita”. E poi ha continuato con le critiche: “Non hai niente di cui preoccuparti. Sei ricco. E in caso non lo avessi notato, sei bianco. Hai i privilegi dei bianchi… Non hai nulla di cui stare a lamentarti. È giovane, ha un sacco di fan”. Nonostante tutto, Simmon ha detto che augura solo il meglio a Justin Bieber, ma evidentemente non apprezza la sua scelta di interrompere a metà il Purpose Tour, lasciando con l’amaro in bocca milioni di suoi fan che lo aspettavano con ansia da tempo. Gene Simmons non è stato l’unico ad aver criticato Justin Bieber per aver voluto interrompere il Purpose Tour: anche Louis Tomlinson, il cantante degli One Direction, ha criticato duramente Justin Bieber per la sua scelta, dicendo che ha firmato un contratto e ha degli obblighi verso i suoi fan. Insomma, il mondo della musica, da un suo estremo all’altro, non sembra proprio appoggiare la decisione di Justin di prendere del tempo per sé.

Il motivo della cancellazione

La notizia dell’interruzione del Purpose Tour è arrivata ormai da una decina di giorni, ma l’unico che non si era espresso sulla cancellazione era Justin Bieber stesso. Lo ha fatto però l’altro ieri, con un lungo post su Instagram in cui, chiedendo scusa ai suoi fan, ha provato a spiegare le ragioni dietro il suo gesto. Justin Bieber ha spiegato di stare vivendo un periodo difficile, in cui ha compreso di aver fatto molti – troppi errori e di voler cambiare prima che sia troppo tardi. Ha ribadito l’amore per i fan, la musica e la sua carriera, ma ha anche detto che vuole lavorare in modo sostenibile e che ha bisogno che anche la sua mente resti stabile.

Il rischio del crollo psicologico

Evidentemente Justin Bieber stava per patire quello che è successo a tante altre star che, come lui, sono diventate famose da bambini: il crollo psicologico e poi un periodo obbligatorio in rehab per riprendersi e cercare di stare meglio. Selena Gomez, Demi Lovato, molte delle star Disney che sono cresciute e sono diventate famose con lui a un certo punto sono implose e hanno deciso di ritirarsi dalle scene e dare un cambio alla loro vita. Justin Bieber non è arrivato ad andare in rehab, ma sembra che poco ci sia mancato: certo, ha interrotto il tour e deluso milioni di fan ma, come ha detto lui stesso, la salute mentale è più importante. Che il cantante stesse cambiando era palese già da un po’ di tempo, visto che aveva annunciato di voler diventare un uomo migliore e avrebbe fatto di tutto per diventarlo. E chissà che persona avremo davanti tra qualche anno.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky