Caricamento in corso...
07 settembre 2017

Taylor Swift ha messo fine al regno di "Despacito"

print-icon
Taylor Swift

Nessuno si aspettava un ritorno così in grande stile, forse nemmeno Taylor Swift. Il nuovo singolo della cantante, “Look What You Made Me Do”, è il più cantato del mondo e sembra avere tutti i presupposti per fare la storia della musica.

La regina è tornata, e sta praticamente sbancando tutte le classifiche musicali e le piattaforme di streaming online. Ponendo fine all’era di Despacito.

Taylor is back!

Erano mesi che non si sentiva altro: alla radio, in televisione, al bar, in discoteca, Despacito passava a ripetizione e pur non volendo è entrata nelle teste di tutti. Record musicale assoluto, prima canzone latina dai tempi della macarena ad aver dominato la posizione numero uno nelle classifiche per diverse settimane di seguito, adesso il suo regno sta per volgere al termine. Il motivo è il ritorno della bionda regina (no, non è Cersei Lannister, anche se qualcuno forse la sta paragonando a lei) della musica pop, Taylor Swift, che in due settimane ha rilasciato due singoli del suo nuovo album in uscita il 10 novembre, “Reputation”. Il primo singolo della cantante è stato “What You Made Me Do”, testo e video ancora molto discussi perché dedicati a tutte le persone con cui Tay ha avuto faide non proprio leggere in passato, e “Ready for It”. Inutile dire che i fan sono andati in visibilio, soprattutto perché era circa un anno che non si avevano notizie di Taylor Swift che ha optato per un teatrale ritorno sulle scene musicali davvero in grande stile (complimenti al fiuto per il marketing). Tanto che appena la sua musica è stata immediatamente rilasciata, una cosa è apparsa subito chiara: i tempi di Despacito sono definitivamente finiti.

Il successo del nuovo singolo

Il nuovo singolo di Taylor Swift, “Look What You Made Me Do”, è salito in cima a tutte le classifiche musicali degli Stati Uniti, e sbancando tutti i record di vendita dell’anno in una settimana, battendo anche “Despacito”. Un altro record battuto è quello di Spotify, visto che è stato il singolo più ascoltato in streaming in una giornata, ed è il secondo singolo più ascoltato su tutte le piattaforme di streaming musicali. È stato inoltre il singolo più scaricato dell’anno, con 353mila download – destinati ovviamente ad aumentare. Insomma, Taylor Swift ha rotto di botto il regno incontrastato di Despacito, che durava ormai da ben sedici settimane, prendendo la testa di tutte le classifiche. Un ritorno niente male.

Un testo carico di rancore

Il nuovo singolo di Taylor Swift, “Look What You Made Me Do”, ha fatto discutere e storcere il naso a moltissime persone. La cantante ha palesemente dedicato questo testo – e anche il video – a tutte le persone con cui in passato ha avuto dei grossi diverbi. Katy Perry, Kim Kardashian, Kanye West: nessuno di loro ne è uscito indenne e tutti quanti hanno avuto la loro bella dose di rancore lanciato da Taylor senza mezzi termini. Alcuni pensano che la popstar abbia esagerato – soprattutto in quello che sembra essere il riferimento alla rapina subita da Kim Kardashian a Parigi – ma Tay non ci ha pensato nemmeno a scusarsi, godendo abbastanza platealmente del suo nuovo ruolo di regina cattiva. Questo a differenza di Katy Perry, che durante un concerto è arrivata a cambiare le parole di Swish Swish per cercare di sotterrare l’ascia di guerra con l’eterna nemica. Che però sembra pronta alla battaglia.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky