Caricamento in corso...
08 settembre 2017

George Michael: è uscito "Fantasy" il primo singolo postumo

print-icon
George Michael

Dopo quasi nove mesi dalla scomparsa di George Michael, è uscito ieri il nuovo singolo dell’artista, “Fantasy”. Il brano è la rielaborazione di una canzone del 1987 e anticipa un cofanetto di prossima uscita con brani editi e inediti del cantante.

È uscito ieri, a quasi nove mesi di distanza dalla morte dell’artista britannico, il nuovo singolo di George Michael. “Fantasy” è un brano del 1987, rielaborato per l’occasione.

In uscita un cofanetto-raccolta

Il pezzo fu inizialmente scartato e non uscì nell’album “Listen without prejudice” ma fu pubblicato nel 1990 come B-side della versione americana del singolo “Freedom! ‘90” e della versione inglese di “Waiting for that day”. Fantasy anticipa un cofanetto con la ristampa di “Listen without prejudice Vol.1”, secondo album da solista del cantante, e “MTV Unplugged”, in uscita il 20 ottobre, sia in formato standard che in formato deluxe, con materiale inedito, tra foto, video e remix. Fantasy è stato remixato e arricchito del featuring di Nile Rodgers, chitarrista degli Chic. George Michael scelse personalmente il brano per la ristampa di “Listen without prejudice” agli inizi del 2016. Le sorelle del cantante britannico, Melanie e Yioda, hanno pubblicato un messaggio sul sito ufficiale di George Michael, per esprimere la loro volontà a continuare a “condividere l’eredità di George così da diffondere gioia con la sua straordinaria musica”, per questo, continueranno a lavorare ai progetti iniziati dal cantante.

I più grandi successi di George Michael

George Michael è morto nella sua abitazione del South Oxfordshire il 25 dicembre del 2016 all’età di 53 anni, per un infarto. Il cantante è diventato celebre negli anni ’80 quando, insieme ad Andrew Ridgeley, fondò gli Wham!, che divenne un gruppo cult del periodo, con pezzi come “Wake me up before you go-go” e “Last Christmas”, quest’ultima è uno dei singoli più venduti nella storia della musica inglese. George ha poi intrapreso la carriera da solista, incidendo pezzi che sono entrati nella storia del pop, non solo inglese. “Careless whisper” è un pezzo del 1984 che ancora oggi è tra i più apprezzati dell’artista. Nel 1987 George Michael duetta con la regina del soul, Aretha Franklin, nel pezzo “I know you were waiting (for me)”, che valse un Grammy al cantante. Il 1987 è la volta anche di “I want your sex” e “Faith”, due brani fondamentali nella carriera di George. Il primo, che in realtà è un inno alla monogamia, fu rifiutato da molte stazioni radio americane e fu bannata dalla BBC. Nel 1990 esce “Freedom! ‘90”, in cui l’artista si “libera” dal suo passato e si presenta in una nuova veste. Tra le tante collaborazioni del cantante, oltre al duetto con Aretha Franklin, ricordiamo la versione live di “Don’t let the sun go down on me” di Elton John, cantata con lui nel 1991 e “Somebody to love”, in cui George Michael si sostituisce alla voce dei Queen, Freddie Mercury, al concerto in onore dell’artista scomparso l’anno prima. Nel 1996, è la volta di “Jesus to a child”, un’intensa ballata dedicata al compagno Anselmo Faleppa, morto per un’emorragia cranica. Con “Outside”, del ’98, George Michael rispose alle polemiche scatenate dal suo arresto per atti osceni in luogo pubblico, con un brano festoso e inneggiante al sesso all’aperto. L’ultimo successo internazionale del cantante britannico è “Amazing”, del 2004, brano incentrato sulla relazione di George con Kenny Goss, che fu suo compagno fino al 2009.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky