25 settembre 2017

Led Zeppelin: nel 1973 ritirarono un premio in un club a luci rosse

print-icon
Led Zeppelin

La notizia non è recentissima ma viene riportata adesso dal sito “Dangerous mind”: nel 1973 i Led Zeppelin ritirarono un premio al Chat Noir, un club a luci rosse di Stoccolma, mentre una coppia era intenta a consumare un rapporto sessuale sul tavolo.

Il sito Dangerous Minds ha riportato alla luce un avvenimento con protagonista il gruppo rock dei Led Zeppelin accaduto ben 44 anni fa. Nel 1973, la band fu chiamata per ricevere un premio a Stoccolma e la “cerimonia” di premiazione avvenne in un locale a luci rosse, il Chat Noir.

La ricca documentazione fotografica della serata

Il Chat Noir era un sexy club molto glamour, considerato “di lusso”, in cui erano stati girati anche dei film a luci rosse e il manager dei Led Zeppelin, Peter Grant, scelse il locale per consegnare alla band i quattro dischi d’oro dalla Metronome Records per le vendite del loro album. L'evento fu immortalato dal fotografo svedese Bengt H. Malmqvist, che fu l’unico accreditato per quella serata così “particolare”. Tra gli scatti in bianco e nero, ce n’è soprattutto uno che ha stupito tutti: si vede il gruppo di Jimmy Page e Robert Plant intento a chiacchierare amabilmente mentre sul tavolo davanti a loro una coppia fa sesso, noncuranti della presenza della band. I Led Zeppelin non erano certo dei puritani, anzi, sui loro eccessi si è sempre parlato molto, scatenando anche leggende sui numerosi giochi sessuali che i musicisti facevano con le groupie. Spesso le ammiratrici della band erano minorenni e alcuni aneddoti raccontano di orge con diciassettenni e, addirittura, di un rapporto sessuale, sfociato poi in una relazione, avuto da Jimmy Page con una groupie quattordicenne. In Giappone, invece, i Led Zeppelin rimasero senza vestiti, in seguito a un’orgia. Si venne poi a sapere che gli abiti erano stati sottratti da una fan della band. Non nuovi a provocazioni, i musicisti si spogliarono completamente davanti alla giornalista Ellen Sander, per “mostrarsi nudi di fronte alla verità”! Nonostante fossero sempre al limite dell’illegalità, tra sesso con minorenni, uso eccessivo di tutte le droghe possibili e immaginabili, atti osceni in luoghi pubblici, i Led Zeppelin non ebbero mai – stranamente - grossi guai con la giustizia.

Eccessi e leggenda

Molto probabilmente, gli eccessi dei Led Zeppelin venivano pareggiati dalla grande influenza che il gruppo ha avuto nel rivoluzionare il rock e la musica in generale. Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e John Bonham hanno creato uno stile e una concezione della musica che sono stati da modello per tutte le generazioni successive. La band studiava minuziosamente ogni piccolo particolare: dalla disposizione dei microfoni agli spazi necessari per ottenere un determinato suono. Mescolando blues e hard rock, con testi sessualmente molto espliciti, i Led Zeppelin uscivano da tutte le regole e leggi del marketing e, nonostante questo, sono stati i dominatori delle classifiche tra la fine degli anni ’60 e tutti gli anni ’70. All’inizio, il loro successo venne definito una “moda” dai giornalisti musicali, mentre il pubblico li adorava e riempiva i locali dove suonavano, spinti dal passaparola. I Led Zeppelin si sono sciolti nel 1980, in seguito al ritrovamento del corpo senza vita di John Bohnam nella villa di Jimmy Page a Windsor. Page e Robert Plant hanno poi intrapreso la carriera da solisti ma ancora adesso i Led Zeppelin restano il gruppo che ha ispirato più rock band in assoluto.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky